In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Re Carlo licenzia Angela Kelly, stilista personale e confidente della regina Elisabetta

Re Carlo licenzia Angela Kelly, stilista personale e confidente della regina Elisabetta
Il nuovo corso della monarchia ha già fatto vittime: dopo il licenziamento del valletto personale e di altri membri dello staff di Elisabetta II è il turno della sua più fidata collaboratrice, la "regina del guardaroba", responsabile di ogni abito, accessorio e gioiello di Sua Maestà, messa alla porta dopo trent'anni di onorato servizio
3 minuti di lettura

Con l’ascesa al trono di Carlo III, la monarchia britannica dovrà resettare la sua palette di colori: gli ensemble coloratissimi che hanno reso iconica la regina Elisabetta con il suo motto “devo essere vista per essere creduta", sono stati messi sotto naftalina e c’è da scommettere che tra non molto verranno messi in mostra, mentre il re e la regina consorte assesteranno i loro outfit in un giusto mix di rigore e istituzionalità, senza eccessi né stilistici né cromatici.

Il cambiamento è in corso ma ha già fatto una vittima: la personal dresser (un ruolo noto e prestigioso a Corte, ‘capo del guardaroba reale e responsabile di ogni sua parte, inclusi i preziosissimi gioielli che si dice pulisse con un goccio di gin) e stilista di Elisabetta II, Angela Kelly, fidata amica e consigliera rimasta al suo fianco fino alle ultime ore di vita. A Balmoral, quell’8 settembre in cui la regina si è spenta, c’era infatti anche lei. E lì è tornata dopo qualche giorno, per riportare al Castello scozzese alcuni oggetti personali di Sua Maestà, trovando una brutta sorpresa: le serrature dei cancelli erano state cambiate, e lei di fatto era stata messa alla porta.
Un modo poco carino ma sicuramente chiaro per avviarla alla pensione, a 64 anni e dopo quasi 30 di onorato servizio. Via il vecchio, dentro il nuovo.
D’alta parte, Kelly non aveva un carattere facile - era detta AK47 (come il Kalashnikov) per la sua lingua tagliente - e per via forse della grande intimità con la regina non piaceva troppo ai parenti; dal principe Harry, che litigò con lei per via della prova della tiara che Meghan avrebbe voluto indossare al matrimonio, non resa disponibile da Kelly perché indispettita dallo scarso preavviso, allo stesso re Carlo III, cui questa donna influente non è mai piaciuta.

Per capire quanto la regina si fidasse di Angela, basti dire che le concesse di scrivere non un libro, ma persino due sul suo lavoro a corte, e per il primo di essi (Dressing the Queen: The Jubilee Wardrobe, 2019) accettò perfino di posare per un servizio fotografico destinato alla copertina: quella fatta per la sua amica Angela è la foto più spontanea della regina, in posa con fare rilassato e informale, mentre ride e soprattutto tiene le mani nelle tasche: un dettaglio che lei amava moltissimo, nei suoi vestiti e cappotti.

Angela non è stata l’unica, a essere licenziata dal nuovo re, deciso a recidere i rami secchi o anche semplicemente a cancellare figure che non ritiene più funzionali. Prima di lei, Carlo ha dato infatti il benservito a un intero staff senza salvare nemmeno Paul Whybrew, alias ‘Tall Paul’ per via dei suoi 193 cm di altezza, valletto personale della regina per oltre 40 anni.  

La personal dresser non finirà certo in mezzo alla strada: prima di morire, la regina ha disposto che ad Angela fosse concesso di pubblicare le sue memorie e di mantenere uso a vita di un alloggio grace-and-favour, ossia di una proprietà di proprietà della Corona. un buon inizio per una serena vecchiaia.


Angela ed Elisabetta II: storia di un'amicizia

Nata a Liverpool, figlia di un gruista e di un'infermiera, Angela è di umili origini ed è cresciuta in una casa popolare. Inizia a lavorare come assistente guardarobiera nel 1994, assunta dopo un semplice colloquio a Windsor, per diventare negli anni non solo personal dresser, ovvero la persona addetta a vestire la regina, ma anche la sua stilista (spesso ha disegnato lei stessa abiti e cappotti) e il suo braccio destro, con l'impressionante titolo di Her Majesty’s Personal Advisor and Curator for The Queen’s Jewellery, Insignias and Wardrobe, ovvero consigliere personale e curatrice di Sua Maestà.

Le due donne erano molto in confidenza; una volta fu Angela a raccontare, in una rara intervista con il Telegraph nel 2007: "Siamo due donne tipiche. Discutiamo di vestiti, trucco, gioielli. Diciamo: 'Questo gioiello starebbe bene con quell'abito?’”.
“Mi preoccupo per lei e ci tengo a lei", agggiunse anche. "Ma ci divertiamo anche molto insieme. La regina ha un grande senso dell'umorismo ed è una grande imitatrice. Può fare tutti gli accenti, incluso il mio”.

Molti pensano che sia stata la natura schietta a renderla cara a Elisabetta: "È molto onesta nel dire le cose e questo richiede coraggio. La regina lo apprezza”, disse di lei Robert Hardman, autore di Queen of our Times.

Tra gli aneddoti, si ricorda lo scherzo di Angela alla regina e a suo marito Filippo durante il royal tour in Australia nel 2006: Sua Maestà desiderava disperatamente vedere un kookaburra, quindi Kelly ne comprò uno giocattolo e indusse il monarca a pensare che fosse reale, dicendole che tuttavia era morto, prima di rivelare che era un... pesce d'aprile. “Sono scoppiata a ridere in modo incontrollabile", raccontò Angela rievocando l'episodio. "Sua Maestà poteva dirmi solo due parole - sei licenziata - invece si è rivolta a Sua Altezza Reale (Filippo) per dirgli sorridendo: ‘Sai cosa ha appena fatto? Angela mi ha preso in giro!”.