In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Gaslighting, cosa significa e perché è la parola dell'anno 2022

Gaslighting, cosa significa e perché è la parola dell'anno 2022

Indica una forma di abuso psicologico che spesso avviene all'interno della coppia, ma secondo il dizionario Merriam-Webster, che l'ha scelta come "Word of the Year", si sta evolvendo e inserendo in nuovi contesti. Cos'è il gaslighting e perché è la parola più cercata del 2022

2 minuti di lettura

Manipolazione psicologica che durante un lasso di tempo prolungato induce la vittima a mettere in dubbio la validità dei propri pensieri, la propria percezione della realtà o dei ricordi, e porta a confusione, perdita di sicurezza e autostima, incertezza delle proprie emozioni e salute mentale”: questa è la definizione del dizionario Merriam-Webster di gaslighting, termine che è stato scelto come Parola dell’Anno 2022 in virtù dell’incredibile aumento delle sue ricerche. Un termine relativo alla manipolazione psicologica, all’abuso, che nella maggior parte dei casi si consuma all’interno della coppia, ma che sta evolvendo inserendosi anche in nuovi contesti: proprio per questo sempre più persone vogliono capire esattamente cosa significa. Nel 2022, afferma la celebre casa editrice americana, le ricerche di gaslighting sono aumentate del 1740%.

Come nasce il termine gaslighting

Il termine ha un’origine affascinante, che non deriva dal mondo della psicologia, o dello studio delle dinamiche relazionali, ma dal teatro. Nel 1938 Patrick Hamilton scrisse un’opera intitolata Gas Light, incentrata sul rapporto malato tra un uomo e una donna: attraverso una serie di stratagemmi e insinuazioni, lui le fa credere di aver perso la sanità mentale (uno dei primi dubbi lo instilla alterando le luci a gas - gas light - in casa). Fu Ingrid Bergman ad interpretare la protagonista femminile nella versione cinematografica di Gaslight (1944), thriller psicologico diretto da George Cukor che le valse un premio Oscar alla recitazione. Nella pellicola, il cui titolo italiano è tradotto con Angoscia, si assiste alla caduta nell’abisso di una donna manipolata da marito fino al punto di dubitare di sé stessa.

“Il gaslighting può essere un mezzo molto efficace per l’abusante di controllare un individuo. Avviene in modo graduale, così che la vittima percepisca ogni evento come singolare e non si renda conto che sta venendo controllata e manipolata”, spiega un approfondimento del dizionario. “Una tecnica classica è quella di dire alle vittime che gli altri sono pazzi mentre il gaslighter è l’unica fonte di informazioni reali, vere. In questo modo la vittima mette in dubbio la sua stessa realtà”.

La parola gaslighting è dunque stata adottata per indicare questo tipo di violenza psicologica, che si verifica più frequentemente nelle relazioni di coppia e vede in molti casi la donna come vittima. Dal punto di vista psicologico spesso si tratta di una dinamica che ha per protagonista un manipolatore narcisista, ma che si poggia su costrutti socialmente molto diffusi (le donne sono ‘matte’, ‘isteriche’). Ma il gaslighting può accadere anche in altre forme di relazione, come un'amicizia o nei rapporti familiari. Se ne sta parlando sempre di più anche nel contesto medico-sanitario: le istanze delle donne che soffrono dei cosiddetti 'mali invisibili' come l'endometriosi, stanno infatti portando alla luce il fenomeno del medical gaslighting, ovvero la pratica di sminuire il dolore e i sintomi riportati, insinuando che l'origine del male sia psicologica. “È tutto nella tua testa” si sono sentite dire tantissime pazienti con endometriosi prima di riuscire a ricevere una diagnosi.

Perché gaslight è la parola dell’anno

Come sottolinea Merriam-Webster, il contesto del gaslighting oggi si sta allargando anche alla politica e all’informazione. “L’atto o la pratica di sviare, ingannare qualcuno per il proprio tornaconto” è la seconda definizione del dizionario americano, che in questo caso la inserisce in un contesto molto contemporaneo, in cui la manipolazione arriva attraverso le fake news e i deep fake. La diffusione di teorie cospirazioniste ha incrementato l’uso della parola gaslighting, rileva Merriam-Webster, “per descrivere menzogne che fanno parte di un grande piano”.

In effetti, solitamente la parola dell’anno Merriam-Webster è legata a grandi eventi ('vaccino' e 'pandemia' per esempio sono state le parole degli anni scorsi) o a tematiche globali che si sono affacciate nella discussione pubblica (come il pronome 'they'). È dunque singolare che un termine che si riferisce all’abuso psicologico, alla violenza domestica, alle relazioni tossiche e vive in un contesto così specifico, sia stato indicato come il più cercato dell’anno. Da un lato questo elemento potrebbe portare con sé una buona notizia, ovvero il fatto che le persone - soprattutto le donne - stanno diventando consapevoli di questa forma di abuso. Dall’altro, sottolinea il dizionario, potrebbe essere diventato popolare per una sua diversa applicazione, non del tutto aderente al significato originale.