Donne manager, Italia sotto la media. Ma gli esempi virtuosi ci sono

Donne manager, Italia sotto la media. Ma gli esempi virtuosi ci sono
Le AD italiane sono appena il 18%, di molto sotto a Germania (27%) e USA (28%). Conosciamone una
3 minuti di lettura

Che l’occupazione femminile sia una nota dolente del nostro Paese è un dato di fatto, ma in Italia c’è ancora molto da fare anche per quanto riguarda la crescita professionale. A livello globale, le donne che occupano posizioni manageriali senior sono passate dal 29% del 2020 al 31% del 2021, come immortalato dalla ricerca Women in business 2021” di Grant Thornton, e cresce di tre punti la percentuale di imprese con almeno una donna nell'alta dirigenza (90% nel 2021 rispetto all87% nel 2020). Emerge anche una discreta crescita di donne Amministratore Delegato che arrivano al 26% contro il 20% nel 2020 e CFO (36% nel 2021 contro il 30% nel 2020). In Italia, come volevasi dimostrare, i dati sono inferiori alla media. Sebbene ci sia un leggero incremento di donne in posizioni di comando (dal 28 al 29%), siamo sempre sotto la media mondiale e sotto Francia (33%) e Germania (38%). Andando nello specifico delle posizioni, nelle imprese italiane le donne che ricoprono ruoli di CFO, seppur in lieve crescita, sono appena il 30% (contro una media mondiale del 36%) e le Chief Marketing Officer sono il 22% (23% globale). Ma il dato più negativo riguarda la posizione di Amministratore Delegato: rispetto al 2020 le donne AD sono scese ad appena il 18% (contro il 23% del 2020), di molto inferiori a Germania (27%) e USA (28%).

Irma Garbella, amministratore delegato 
Irma Garbella, amministratore delegato  
In questa fotografia impietosa del nostro Paese ci sono però delle eccezioni, aziende che si distinguono per l’attenzione alla parità di genere e per la politica meritocratica come Mondoffice, che vede al timone Irma Garbella, amministratore delegato, e vanta un board al 50% femminile. Mondoffice è un e-commerce specializzato in forniture per l'ufficio e nell’ultimo periodo ha concentrato i suoi sforzi nell’intercettare e soddisfare le nuove necessità legate al mondo del lavoro. “Questo anno trascorso ci ha insegnato che le abitudini di lavoro sono in continuo cambiamento, e il luogo di lavoro si è collocato in spazi prima impensabili - spiega Irma Garbella -. Con la pandemia si è generata una nuova idea di ''ufficio'', dove ogni ambiente può trasformarsi e diventare luogo di lavoro a propria misura. Ci sono persone che sono rientrate in sede, altre che non hanno mai smesso di esserci, altre in smart working, altre che alternano la casa e l’ufficio. Noi supportiamo i clienti e progettiamo i luoghi di lavoro tenendo conto di tutto ciò che è cambiato e va tutelato, a partire dall'interazione in totale sicurezza, al senso di squadra che va mantenuto pur essendo lontani, alla necessità di nuovi prodotti”.

Tra le tendenze che sono emerse in questa “nuova normalità”, e che sono state intercettate da Mondoffice grazie all’intuito di Irma Garbella e del suo team, ci sono flessibilità degli spazi, evoluzione al digitale, ergonomia, benessere, attenzione alle persone, natura, etica e sostenibilità. Tutti punti cardine del nuovo catalogo Mondoffice. "Ma è nellHome Office che abbiamo espresso al meglio la nostra flessibilità, velocità di risposta e competenza ovunque si debba attivare il lavoro - prosegue Garbella -. Mondoffice si è posta in prima linea per supportare i clienti in questo cambiamento improvviso".

Abbiamo studiato ogni dettaglio non solo degli spazi domestici, ma in particolare la continuità tra tempi di lavoro e tempi personali e familiari, arrivando a proporre unofferta ampia e mirata per l'ufficio e lo studio a casa. Scrivanie con design e dimensioni adatte alle pareti di casa, piani a ribalta per ridurre gli ingombri, pannelli antibatterici, sedute ergonomiche, sgabelli, tutti gli accessori tech a partire dalle cuffie alle webcam, stampanti, lampade per una corretta illuminazione anche per virtual meeting, e persino attrezzi per l'home fitness, perché essere più in casa significa anche ripensare le modalità domestiche per il nostro benessere fisico”.

Su Mondoffice è disponibile un ricco catalogo al passo con i tempi, pensato per rispondere alle necessità attuali, frutto della capacità di cogliere i cambiamenti e volgerli al positivo. “Mi fa piacere ricordare che alcune aziende nostre clienti hanno messo a disposizione di tutti i loro dipendenti un budget per ricavare spazi lavorativi all'interno della loro casa - aggiunge ancora l’AD di Mondoffice-.
Noi abbiamo creato per loro un assortimento variegato e su misura al quale i dipendenti potevano accedere e scegliere ciò che più rispondeva ai propri gusti e necessità, dagli arredi, alla tecnologia, alla cancelleria”. Con Mondoffice creare un ufficio su misura in casa è un gioco da ragazzi. E per il futuro “la chiave di volta sarà trovare il giusto equilibro tra il lavoro in sede coi colleghi e il lavoro da casa - conclude Garbella. Personalmente sono convinta che saremo capaci di prendere il meglio da entrambe le esperienze, un meglio che vedrà vantaggi certi per lambiente e per nuovi equilibri di vita”.

Maggiori informazioni e catalogo completo sul sito ufficiale mondoffice.com