In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Due aziende da “bandiera verde”

Premio in ambito agricolo per la Twig di Budoia e Walter Zamuner di San Quirino

1 minuto di lettura

Vincono un premio nazionale grazie alla capacità di innovare e diversificare, dimostrando che le vie d’uscita dalla crisi esistono, anche nel settore agricolo. L’azienda di Walter Zamuner di San Quirino, che produce zafferano e ha creato il marchio Zafferano-San Quirino, e la Twig di Manuel e Michele Freschet di Budoia, che trasforma in compost le ramaglie e gli scarti di lavorazione dei vivai, si sono aggiudicate il riconoscimento “Bandiera verde agricoltura”, che sarà consegnato martedì nella sede del Campidoglio, a Roma.

Due aziende che hanno osato, cimentandosi in progetti non tradizionali. Una sfida che, stando ai risultati, appare vinta. A riprova di ciò non soltanto la vittoria del premio nazionale (Zamuner e Freschet sono gli unici imprenditori della regione a esserselo aggiudicato), ma anche i piani futuri delle due realtà, che puntano a espandersi. «Le vendite di zafferano sono partite due anni fa e da allora è stato un crescendo – ha fatto sapere Zamuner –. Oggi la richiesta è tale da consentirmi di triplicare la produzione e quindi la superficie coltivata. Inoltre, è in cantiere una collaborazione con un paio di altri agricoltori che usufruiranno del mio marchio». Lo Zafferano di San Quirino ha conquistato la tavola di un prestigioso ristorante di Bangkok, di proprietà di un sanquirinese, e sta puntando gli occhi sulla Russia.

Obiettivo espansione pure per la Twig, realtà a conduzione familiare, che vede alla guida Michele, Manuel e Fiorella Freschet. «Siamo in continua crescita – hanno dichiarato i titolari –. Per ora il nostro mercato di riferimento è quello italiano, ma siamo pronti ad affacciarci anche altrove». Quanto al premio, Zamuner e Freschet hanno espresso grande soddisfazione. «Queste due aziende sono la dimostrazione che anche in agricoltura si può uscire dalla crisi attraverso l’innovazione e la diversificazione – fa sapere il direttore della Confederazione italiana agricoltori (Cia) di Pordenone, Davide Vignandel –. L’attività di Zamuner produce zafferano, coltura non tradizionale in loco: è tipica, infatti, dell’Italia centrale. Grazie a questo giovane imprenditore, che ha creato un brand di nicchia, ora è presente anche nella nostra regione. La Twig, invece, ha saputo creare un compost vegetale, una soluzione diversa e naturale al concime chimico. Questa realtà ora punta a ottenere la certificazione biologica per poter entrare anche nel mercato dell’agricoltura biologica».

“Bandiera verde agricoltura”, istituito dalla Cia, nasce come concorso regionale delle Marche nel 2003 e nel 2007 è diventato nazionale. Ai vincitori saranno donati una bandiera verde e una targa personalizzata.

Giulia Sacchi

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori