In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Tiramolla con Wind: meno soldi al Comune per affittare il terreno

Nuovo contratto per l'antenna dopo una lunga trattativa. Dai 13 mila euro annui del 2006 si è passati agli 8 mila attuali

1 minuto di lettura

BUDOIA. Cala il canone riscosso dal comune per l’antenna Wind installata in via dei Boschi, una zona priva di abitazioni, sulla collina retrostante il cimitero di Budoia. L’antenna, di rilevanti dimensioni, è stata installata nel 2006 dalla Ericsson Telecomunicazioni, per un canone iniziale, annuo, di 13 mila euro.

In un momento successivo la Ericsson aveva ceduto il contratto di locazione alla Wind. Il rinnovo dell’affitto del terreno, sottoscritto dal Comune con Wind nell’ottobre 2010, era stato caratterizzato da una riduzione del canone annuale a 10 mila euro.

L’amministrazione comunale ha firmato in questi giorni il contratto con Wind per altri nove anni, locando i 100 metri quadrati di via Dei Boschi contro un corrispettivo di 8.500 euro annui, rivalutabili al cento per cento dell’aumento dei prezzi, come da indice Istat.

La sottoscrizione del contratto attuale avviene al termine di una lunga trattativa. Wind telecomunicazioni aveva fatto pervenire più offerte in epoche successive: 4.800 euro quale prima indicazione, nell’ottobre 2014, cifra aumentata a 6.900 euro di fronte al diniego del Comune il 27 gennaio scorso.

Un mese fa l’ulteriore proposta di Wind, per 7.800 euro. La trattativa alla fine è andata in porto, con l’accordo definitivo, sottoscritto dalle parti per 8.500 euro annui per nove anni rinnovabili.

Nel territorio comunale si contano altre due antenne, di Vodafone ed Ericsson: una in via Dei Boschi, l’altra in via Primo Maggio, nella zona industriale.

Anche in questi due casi i canoni annui riscossi dal comune si attestano ad 8 mila euro per antenna. Un importo, quello fra 8 mila e 8.500 euro annui di locazione, che sembra il frutto di un tacito accordo fra multinazionali, per pagare, il meno possibile, i diritti di superficie ai Comuni.

Fatta salva la salute dei cittadini, che secondo alcuni studi internazionali può essere compromessa da elevati campi elettromagnetici, e la tutela del paesaggio, anche gli enti locali dovrebbero agire di comune accordo per spuntare a condizioni migliori nei confronti dei giganti internazionali della telefonia mobile.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori