In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Città turistica? «Non basta un ufficio aperto nel weekend»

Piovono critiche sulle scelte della giunta comunale «Servono investimenti sicuri e di lunga durata»

1 minuto di lettura

SACILE. Una nuova bocciatura per la giunta municipale arriva dai Cittadini per Sacile, per i quali non basta tenere aperto un ufficio, nella fattispecie quello turistico, per sperare di portare gente in città. «Occorre invece fare una politica – attacca Alessandro Rinaldini – che attiri turisti tutto l’anno».

Il nuovo richiamo all’amministrazione da parte del movimento civico prende spunto dall’annunciata apertura anche nei giorni festivi dell’ufficio turistico sacilese.

«Ben venga – sottolinea l’esponente dei Cittadini – l’apertura il sabato e la domenica, ben vengano le guide in varie lingue, ma questo non basta per far diventare Sacile una città turistica. Occorre una attività seria, di alto livello, progettata su vari fronti e diverse opportunità in modo da attirare gente e poter pensare a uno sviluppo economico anche sul fronte turistico».

Per i Cittadini, pertanto, sarebbe opportuno pensare a cosa vuole essere Sacile e a come realizzare un progetto che veda il coinvolgimento di più realtà locali ed esperti del settore. «Solamente così – commenta Rinaldini – si può garantire il raggiungimento di un traguardo che potrebbe portare la città a vivere meglio il suo futuro».

Secondo i Cittadini per Sacile, invece, questa giunta nel merito non ha capacità progettuali e si limita a una bassa gestione dell’esistente, mentre quello che serve è un salto di qualità che soltanto esperti e tecnici dell’incoming turistico possono dare.

«Quello che serve – incalza Rinaldini – è procedere con investimenti precisi e attuabili per fare in modo che Sacile diventi un polo attrattivo. Innanzitutto si deve mettere mano a una politica di salvaguardia dell’esistente, della qualità della vita, del verde e armonizzare il tutto nel senso di città-identità che passa per i luoghi di incontro come le piazze che vanno pedonalizzate. Poi si deve attuare una serie di iniziative che abbiano un supporto economico di lunga durata come mostre, musei, attività di street art, eventi storico-culturali, decoro urbano anche puntando all’integrazione tra pubblico e privato e ai fondi europei».

«Infine si possono individuare specifiche caratteristiche per la città (dalla gastronomia al lungofiume) come avviene a livello europeo. Invece questa amministrazione – è la conclusione – è capace solamente di interventi tappabuchi che hanno il fiato corto. In questo contesto serve altresì valutare il ruolo ricoperto da Lsm e i risultati ottenuti alla luce dei soldi pubblici messi a disposizione dal Comune. Opportuno in proposito aprire un dibattito in consiglio comunale».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori