Torna la festa sul Noncello: «Chiudeteci la Rivierasca»

Gli organizzatori hanno presentato venerdì al Comune il programma di massima. Dal 19 al 21 giugno gli eventi. Zille: «Faremo una valutazione collegiale in giunta»

PORDENONE. Conto alla rovescia per la Festa sul Noncello, in calendario dal 19 al 21 giugno. La macchina organizzativa delle associazioni pordenonesi è già al lavoro, capitanata dalla Pro Loco, con il supporto di Pro Pordenone e “Sei di Pordenone se”, e la collaborazione di una ventina di soldalizi.

Le proposte. «Abbiamo presentato un programma di massima al Comune – precisa Gianfranco Tonus, presidente della Pro Loco – ora attendiamo che la giunta si esprima sul nostro progetto: ci hanno assicurato una risposta in tempi brevi. Tutti i dettagli sono da confermare».

Il budget complessivo della manifestazione, come precisa Paolo Marson, presidente dell’associazione “Sei di Pordenone se”, è di circa 20 mila euro (sul quale incide molto la Tosap). Potrà subire ridimensionamenti a seconda dell’entità dei finanziamenti.

L’anno scorso, come sottolinea Tonus, la Festa sul Noncello ha richiamato «fra le 2.500 e le 3 mila persone. Anche questo è un modo per far rinascere la città e ridarle nuovo slancio».

L’incontro. Venerdì scorso, prima delle festività pasquali, il comitato organizzatore ha incontrato i referenti del Comune per presentare il programma di massima.

«Ci siamo lasciati – precisa l’assessore comunale Bruno Zille – con l’idea di fare un’istruttoria e una valutazione collegiale in giunta, visto che l’iniziativa interessa più assessorati. Abbiamo sempre stimolato le associazioni a sfruttare la Rivierasca e stiamo guardando con particolare interesse alla Festa sul Noncello».

La Rivierasca. Fra le proposte ora al vaglio dell’amministrazione comunale, c’è l’isola pedonale nella Rivierasca.

«Abbiamo chiesto – spiega ancora Tonus – di lasciare una corsia aperta, quella a sinistra, fino alle 16 di sabato 20 giugno. Poi ci piacerebbe chiudere al traffico l’intera carreggiata dal pomeriggio di sabato fino a domenica a mezzanotte. In ogni caso sarebbe consentito l’accesso al parcheggio del tribunale».

Lungo la Rivierasca si vorrebbero allestire i mercatini artigianali e degli hobbysti». In pratica si triplicherebbe – in caso di placet del municipio –l’area dei festeggiamenti. «Questo consentirebbe – osserva Marson – alla manifestazione di fare il salto di qualità».

Eventi. I sodalizi stanno lavorando a un programma molto ricco, in cui non mancheranno eventi suggestivi. Come la fiaccolata sull’acqua dopo il concerto finale, domenica sera, in piazza della Motta o le iniziative di valorizzazione dell’area fluviale, fra battello gratuito dall’imbarcadero e canoe a solcare il Noncello.

Su un megaschermo, durante la festa, saranno proiettate gli scatti dei partecipanti al corso di fotografia con Instagram, promosso da “Sei di Pordenone se” che avrà, quest’anno, uno spazio riservato molto ampio all’interno della Festa sul Noncello.

Si sta lavorando anche a esibizioni di tango, a un concorso di Cosplay e a pranzi e cene dai menù particolari, per unire anche le delizie del palato al divertimento. «Rifaremo – annuncia Marson – la caccia al tesoro per riscoprire la città e dedicheremo uno spazio anche ai laboratori Urban green». Fioccano le idee, dunque, e si respira grande entusiasmo fra gli organizzatori.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Crudeltà e orrore in un macello di Cremona, la video-inchiesta

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi