"Amianto fatale in corsia", parte una causa da 900 mila euro

Moglie e figli citano l'Azienda sanitaria 5 e Direzione regionale sanità. L’uomo era manutentore all’ospedale di San Vito. La replica: nessun reato