I ragazzi fanno gruppo per combattere il disagio

Al via l’iniziativa “Crescere insieme!” al centro di ascolto La vela.  E’ un’anticipazione del progetto che sarà portato nelle scuole medie

SACILE. Un gruppo di incontro per adolescenti a Sacile. “Crescere insieme!” è il titolo dell’iniziativa che prenderà il via oggi nella sede del centro di ascolto La vela, ospitato in via Ettoreo all’interno della sede ospedaliera, che si occupa di disagio sociale.

L’iniziativa, che nasce in un contesto più ampio, ovvero un progetto rivolto ai ragazzi di alcune scuole medie della provincia di Pordenone, vede in prima fila due volontarie del Servizio civile nazionale. Si tratta di Sara Cristiani (coordinatrice servizi educativo-sociali) e Francesca Fantin (psicologa dello sviluppo e dell’educazione).

«In attesa che prenda il via il progetto pensato per le scuole – spiegano le due volontarie – abbiamo ritenuto di formare all’interno dell’associazione un gruppo di incontro per adolescenti in cui i partecipanti possano conoscersi e confrontarsi in modo da creare un gruppo di “amici” nel quale giocando, parlando e facendo varie attività possano aprirsi senza essere giudicati.

La nostra intenzione è inoltre di sensibilizzare i ragazzi al rispetto, all’importanza dello stare insieme, ai valori del volontariato perché ogni individuo è prezioso e unico per il gruppo». Gli incontri si terranno per il gruppo da 9 a 11 anni oggi, dalle 17 alle 18, per il gruppo da 12 a 14 anni mercoledì, dalle 16.30 alle 17.30. In preparazione lo scorso agosto si è già tenuto un primo momento informativo cui hanno partecipato una decina di genitori e i loro figli.

«I partecipanti – commentano le operatrici – si sono dimostrati entusiasti della proposta e soprattutto dell’intento di creare un gruppo di confronto per i ragazzi e che siano previste anche attività ricreative e ludiche. Nell’occasione è stata avanzata pure la richiesta di formare un terzo gruppo per i ragazzi più grandi (16-18 anni) che abbiamo messo in cantiere».

Durante l’incontro, altresì, sono stati affrontati argomenti di tipo organizzativo su cui genitori e ragazzi si sono dimostrati disponibili e aperti. «Va detto – sottolineano le promotrici dell’iniziativa – che i gruppi sono aperti. Il nostro obiettivo dichiarato è di creare una rete di coetanei con cui conoscersi e confrontarsi”. Per informazioni contattare il centro di ascolto La vela (telefono 0434-736213).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Cop26 - 10. Sos clima, obiettivo: vivere green al 100%

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi