In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Libro gender in una scuola elementare di Aviano, scoppia la polemica

Bufera sul testo adottato. I genitori: ci avevano garantito che il tema non sarebbe stato affrontato

1 minuto di lettura

AVIANO. In famiglia? «Si può avere lo stesso colore, essere multicolori e perfino tigrati. É bello collaborare, ma anche oziare pigramente. Si può essere adottati o avere due mamme e due papà. Si può stare sottosopra oppure sopra e sotto».

Ecco lo stralcio di pagina tratta dal volume “L’acero rosso” adottato in seconda elementare, alle scuole di Marsure di Aviano. Testo che scatena polemiche e riporta in primo piano la questione gender.

A dare il la, Massimiliano Panizzut, di Budoia, contattato da una madre avianese: «Questo è un testo di scuola elementare. Due mamme e due papà? E questo nonostante sia in un colloquio privato sia in assemblea con i genitori ci avevano assicurato che questi temi non sarebbero stati trattati».

Poi spiega: «Sono stato contattato da una mamma di Marsure. I ragazzini lasciano i libri a scuola, li portano a casa il venerdì, ma solo quelli necessari per fare i compiti. Quindi, gli altri testi non li vediamo».

L’alunno è arrivato a casa col volume di seconda elementare. La madre lo apre e trova la “pagina gender” e contatta Panizzut, che a sua volta denuncia: «A scuola, nella riunione di inizio anno, ci avevano assicurato che questi argomenti non sarebbero stati affrontati».

Invece, nel libro di parla di due mamme, di due papà, di famiglie sottosopra: «Perché noi genitori non possiamo sapere cosa si insegna nelle scuole pubbliche ai figli?». Tanto basta per scatenare la polemica, soprattuto nel centro-destra.

La consigliere regionale della Lega nord Barbara Zilli annuncia un’interrogazione urgente: il testo sotto accusa, dice, «è utilizzato in una classe seconda di una scuola elementare di Aviano e anche nella quinta classe della scuola elementare Morpurgo di Trieste». A ruota, protestano il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Alessandro Ciriani e una schiera di internauti sui social network.

Scoppia un altro caso, dunque, dopo quello all’istituto Manzi di Cordenons, l’anno scorso, che suscitò una levata di scudi anche a Casarsa e nella Bassa. L’ambito urbano, invece, i cui sindaci si sono incontrati con i dirigenti scolastici alla ripresa delle lezioni, si è orientato a promuovere una cultura contro il bullismo, l’omofobia, l’intolleranza e il razzismo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori