In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

«La prevenzione passa attraverso la formazione»

«Il caso della ragazzina che ha tentato il suicidio pur di sottrarsi a una situazione di disagio che da tempo l’affliggeva e che né la scuola né la famiglia aveva captato e capito ci impone a fare...

1 minuto di lettura

«Il caso della ragazzina che ha tentato il suicidio pur di sottrarsi a una situazione di disagio che da tempo l’affliggeva e che né la scuola né la famiglia aveva captato e capito ci impone a fare una seria riflessione su tutti i fronti e ad ampio raggio sia sulla e nella scuola sia nella famiglia e sia nel rapporto tra genitori e scuola». A sostenerlo è Aurelia Passaseo, presidente del Ciatdm (Coordinamento internazionale associazioni per la tutela dei diritti dei minori).

«Apprendiamo ancora di adolescenti che compiono gesti estremi per di uscire da situazioni che le opprimono e provocano disagi, vergogne, paure e disperazioni perché non capite, non ascoltate né aiutate a superare il disagio che stanno vivendo, lasciandole sole e in balia delle loro paure e dei loro disagi – prosegue Passaseo –. A questo punto c’è la necessità di porre rimedio seriamente a queste dilaganti situazioni che quando accadono scuotono le coscienze di tutta la società civile. Occorre inoltre che la famiglia, la scuola e tutti noi impariamo a interrogarci sul perché oggi i nostri ragazzi sono lasciati sempre più soli e in balia di se stessi invece di essere seguiti e osservati più da vicino così da prevenire gesti drastici. Si devono informare e meglio formare gli insegnanti e tutte le figure che ruotano attorno ai ragazzi al fine di consentire loro di riconoscere subito i segnali di disagio allo scopo di prevenire gesti estremi dei ragazzi e aiutarli a superare il disagio da loro vissuto».

Secondo la presidente del Ciatdm c’è inoltre la necessità «di introdurre nella nostra scuola il pedagogista in quanto figura che conosce bene il linguaggio del minore e riesce attraverso la sua capacità, la sua conoscenza e il dialogo con i ragazzi a captare i loro disagi e le loro paure allo scopo di prevenire intervenendo sui ragazzi prima che ricorrano a gesti estremi come quello compiuto da questa ragazzina». Pertanto il Coordinamento internazionale associazioni per la tutela dei diritti dei minori ritiene che «la buona scuola, come ama chiamarla il premier Renzi, passi anche attraverso la prevenzione verso i nostri ragazzi con fatti e non con parole».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori