Ecco il mosaico che ha conquistato l’Irlanda

C’è il genio spilimberghese di Travisanutto dietro l’opera commissionata per il santuario dove apparve la Madonna

Da oggi una “tesserina” di Spilimbergo brilla sulla parete della basilica del santuario della Madonna di Knock, la più visitata meta di pellegrinaggio in Irlanda, Paese cattolico per antonomasia.

Una “tesserina” che altro non è se un monumentale mosaico, delle misure di 14 metri di lunghezza per 14 metri di larghezza, una delle più grandi opere musive mai realizzate fino ad oggi in Europa, nata dall’ingegno e dalla mano di Fabrizio Travisanutto, mosaicista e titolare della Travisanutto Giovanni srl, azienda che ha sede nella zona artigianale del Cosa, a Spilimbergo, fra le maggiori realtà a livello mondiale nel settore della produzione dei mosaici artistici.

Un’azienda a conduzione familiare che Fabrizio ha ereditato dal padre, il maestro Giovanni, fondatore nel 1949 di un laboratorio artigiano a Spilimbergo, prima di trasferirsi negli Stati Uniti, per fare ritorno nella città d’origine nel 1979.

L’azienda dei Travisanutto in oltre trent’anni d’attività ha prodotto centinaia di opere musive di altissimo livello che abbelliscono numerosi spazi nel mondo, opere realizzate con la collaborazione di molti fra i più grandi artisti e architetti di livello internazionale ma fino a oggi «di realizzare qualcosa del genere, di così maestoso ed al tempo stesso di valore così profondo, non ci era mai capitato» spiega Travisanutto, faticando a trattenere l’emozione e raccontando la genesi dell’opera, a cui hanno lavorato sei persone nell’arco di otto mesi.

«Nel 1879 in un paesino sperduto nelle campagne vicino alla costa atlantica, Knock, nella contea di Mayo, durante una sera piovosa, un gruppo di quindici persone di diverse età furono testimoni di una apparizione della Madonna – ha raccontato il maestro mosaicista –. Questa apparizione silenziosa venne dichiarata veritiera da due commissioni preposte a verificarne l’autenticità.

Dopo Lourdes questa fu la seconda volta che la Madonna si mostrò. Naturalmente Knock come Lourdes è diventata meta per milioni di pellegrini che, ogni anno, arrivano qui da ogni parte del mondo. Quest’anno la enorme Basilica di Knock è stata completamente ristrutturata e dietro l’altare, sulla parete di 14 metri per 14 metri, si è deciso di creare un’opera musiva che ricordasse l’apparizione del 1879».

«L’artista chiamato a creare il bozzetto, Pj Lynch – ha proseguito l’imprenditore spilimberghese – un bravissimo illustratore conosciuto in Irlanda ma anche oltre Oceano per i suoi libri per ragazzi, ha creato un dipinto davvero suggestivo, dai colori drammatici, giocando sapientemente con luci e ombre.

Non poteva esserci bozzetto migliore per costruirvi un mosaico dal sicuro effetto» ha chiarito Travisanutto, cui l’opera è stata commissionata direttamente dal rettore della basilica, padre Richard Gibbons, colpito dalle cupole mosaicate realizzate da Travisanutto e dal suo team nella basilica del santuario nazionale dell’Immacolata Concezione a Washington Dc, la più grande chiesa cattolica negli Usa e uno dei più noti luoghi di culto nel mondo assieme alla chiesa del Santo Sepolcro a Gerusalemme, dove Travisanutto ha già avuto modo di lasciare il segno.

«Domenica scorsa, il mosaico è stata scoperto e inaugurato e ammetto che partecipare a questa cerimonia è stata un’esperienza davvero unica. La gioia, il sincero ringraziamento, l’ammirazione di cui il lavoro in primis è stato oggetto e tutto quanto mi è stato poi riportato dalla comunità intera presente è qualcosa che non dimenticherò mai.

Domenica scorsa ho avuto la piena consapevolezza che quello che facciamo non è solo un lavoro ma è molto di più di quanto immaginiamo perché, con le nostre opere, possiamo generare emozioni che commuovono persone di tutte le età. Oggi - ha concluso Travisanutto - una tesserina di Spilimbergo brilla sulla parete di Knock, e sono orgoglioso della mia squadra».

La notizia della splendida realizzazione di Travisanutto ha fatto subito il giro della rete, inorgogliendo quanti, concittadini e non, hanno già messo in preventivo un viaggio nell’ “isola verde” per ammirarla da vicino.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

No Vax, il dentista col braccio in silicone: "Una provocazione, mi sono vaccinato il giorno dopo"

Mousse alla nocciola e cioccolato, clementina e cardamomo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi