Occhiali 3D dialogano con gli elettrodomestici

Rilevano temperatura e consumi e scoprono i guasti. Il progetto è pordenonese ed è targato “FirsT”

Basta un colpo d’occhio per capire se il frigo di casa ha un problema: questo grazie ai nuovi occhiali 3D a realtà aumentata “Flash Lens”, capaci di dialogare con gli elettrodomestici.

Realizzati in Italia, rilevano in tempo reale i dati sulla temperatura e i consumi del frigorifero, svelando se c’è un guasto: in futuro potranno essere usati anche per forni, lavatrici e macchine da caffè, come spiega Gianluca Bacchiega, che ha seguito il progetto congiuntamente a FirsT, azienda innovativa insediata al Polo tecnologico di Pordenone.

«La nostra tecnologia si basa su una rete di sensori applicati all'elettrodomestico che permettono di rilevare in diretta diversi parametri relativi al funzionamento, come la temperatura, l'efficienza del compressore e i consumi energetici», sottolinea Bacchiega.

Le informazioni «vengono raccolte dal sistema di acquisizione dati, sviluppato su piattaforma di National Instruments, e poi vengono inviate wi-fi agli occhiali».

Il quadro della situazione si ricompone all'istante sulle lenti a realtà aumentata, permettendo così di capire a colpo d'occhio se il frigorifero funziona correttamente o se ha bisogno di manutenzione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

I 60 anni delle Frecce tricolori, Mattarella in cappello e occhiali da sole per ammirare lo show

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi