L’ospedale rafforza i turni Più sicurezza in psichiatria

Sarà potenziato il personale del reparto di psichiatria che si trova all’ospedale di Pordenone, teatro di una violenza consumata su una degente. La decisione era già stata presa dalla direzione dell’A...

Sarà potenziato il personale del reparto di psichiatria che si trova all’ospedale di Pordenone, teatro di una violenza consumata su una degente. La decisione era già stata presa dalla direzione dell’Aas 5 e da quella del dipartimento all’indomani di un episodio precedente, avvenuto all’inizio dell’anno, e ora si passerà alla pratica.

All'epoca era stato un paziente ricoverato, che pur essendo ospitato in ospedale rientra nei servizi territoriali, a dare in escandescenze colpendo gli operatori e danneggiando le strutture. Erano state chieste dai sindacati misure di sicurezza a tutela degli operatori e degli altri degenti.

«Non entro nel merito di quanto è accaduto - ha affermato in merito Pierluigi Benvenuto della Cgil - perché c’è una inchiesta in corso. Posso solo dire che le nostre richieste relative alla messa in sicurezza del reparto sono state in parte accolte».

Questione di settimane, dunque, e i turni del personale saranno potenziati: quattro operatori invece dei tre attuali su tre turni giornalieri. Ieri il rappresentante sindacale ha fatto visita al reparto sottolineando come «il personale sia molto bravo e svolga il suo mestiere con molta passione» e osservando che il reparto conta quindici pazienti.

Accolta con favore la decisione di aumentare il numero degli operatori, Benvenuto ha osservato che «non credo che si pongano più problemi di sicurezza». Nessun problema di sicurezza, nel reparto, anche per il direttore santuario della Aas 5, Giorgio Simon: «Abbiamo deciso di aumentare il personale – ha ribadito – e la riteniamo una cosa molto importante. Non riteniamo, però, che si possa parlare di rischio effettivo nella struttura». Simon ha aggiunto che il protagonista dei fatti di inizio anno, che proveniva da Maniago, è tornato in reparto: di giorno svolge attività esterna e la sera rientra. E in questi mesi non c’è stato più, sotto questo profilo, alcun problema.

Donatella Schettini

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Foggia, la gioia di Francesca per i primi passi con l'esoscheletro bionico con cui può tornare a camminare

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi