In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Pro, approvato il bilancio Il 2016 sarà l’anno del pareggio

ROVEREDO. Animi distesi e sorrisi sulle labbra per il direttivo della Pro Roveredo durante l’assemblea dei soci, riunitasi l’altra sera al polifunzionale di via Carducci per l’approvazione del...

1 minuto di lettura

ROVEREDO. Animi distesi e sorrisi sulle labbra per il direttivo della Pro Roveredo durante l’assemblea dei soci, riunitasi l’altra sera al polifunzionale di via Carducci per l’approvazione del bilancio consuntivo 2015 e preventivo 2016, licenziati con i voti unanimi degli iscritti.

Il “buco” da decine di migliaia di euro creato dalle passate gestioni, ormai, si è assottigliato al punto che quest’anno – ci scommettono il presidente Rinaldo Pottino e la segretaria Sara Vita – sarà quello buono per arrivare al pareggio di bilancio.

Un traguardo possibile, nonostante nei mesi trascorsi siano emersi nuovi debiti dei quali l’associazione non era a conoscenza, riferiti sempre alle gestioni precedenti.

«Si tratta di 7.700 euro – ha spiegato il presidente Rinaldo Pottino – che la Pro loco deve al Comune di Roveredo per le utenze di acqua, luce e gas dei locali utilizzati per la sagra di San Bartolomeo. Negli anni anteriori al 2014 le bollette venivano emesse a nome del Comune, ma sarebbe toccato all’associazione pagarle: non è stato fatto, e ora tocca a questo direttivo sanare la situazione». Per cominciare a estinguere il debito, l’amministrazione ha trattenuto circa la metà dei 7 mila euro di contributi erogati alla Pro loco per il 2015: restano da pagare, con l’attivo che (ci si augura) risulterà quest’anno, ulteriori 4.200 euro.

«Li verseremo in piccole quote mensili, più una “maxi rata” a dicembre di 2.500 euro, che contiamo di saldare con gli utili della sagra. Il Comune ci ha ordinato di rientrare per fine anno perché è stato “bacchettato” dalla Corte dei conti».

Pendenze con le casse municipali a parte, rimangono 5.200 euro di debiti con i fornitori per l’edizione 2015 dei festeggiamenti agostani. Sarà chiuso tra quest’anno e il prossimo, infine, il finanziamento con gli istituti di credito: 6.700 euro per i quali è già stato concordato un piano di rientro.

L’utile della sagra, lo scorso anno, è stato di poco superiore ai 6 mila euro ma, grazie agli introiti delle altre manifestazioni, la Pro loco è stata in grado di abbattere i debiti pregressi per 10 mila euro: di questo passo, l’auspicio di chiudere con un pareggio di bilancio (o quasi) il 2016 potrebbe finalmente diventare realtà.©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori