In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Polegato: "L’Anpi si ricordi degli infoibati del Cjaurlec"

Il ristoratore annuncia una sua incursione all’inaugurazione della sede di Paludea. «Non è possibile che nel 2016 si distinguano le vittime a seconda del colore politico»

1 minuto di lettura

CASTELNOVO. «Non lo so se e come sarà accolto. Ma sono un libero cittadino e come tale chiedo che anche il mio pensiero sia rispettato. Oggi pomeriggio sarò a Paludea, all’inaugurazione della nuova sede dell’Anpi dello Spilimberghese.

Non voglio fare uno show. Vorrei semplicemente che, una volta per tutte, sia fatta luce su una delle pagine più drammatiche della nostra storia. Perché non ci siano, ancora nel 2016, morti di serie A e di serie B».

L’annuncio, che per qualcuno può avere il sapore della provocazione, è di Ferdinando Polegato, il 63enne ristoratore di Sequals, già attivo con il movimento Il grembiule e il movimento civico Rebalton e protagonista, anche nel recente passato, di clamorosi atti di protesta contro quelli che lui stesso definisce i poteri forti.

Un personaggio vulcanico, assurto agli onori delle cronache nazionali anche per un’altra sua caratteristica: tutto nasce da un video e da una passione, quella per un personaggio che ha segnato la storia dell’Italia e con il quale vanta una certa somiglianza, Benito Mussolini. Video che, finito quasi per caso in rete fra Youtube e i più popolari social network, ha spopolato, con milioni di visualizzazioni.

Polegato non è certo uno che si tira indietro e a chi lo accusa, anche sul web, di essere un nostalgico del Ventennio e, ancor di più, di essere fascista non le manda a dire.

«Fascista io? Chi, nel 2016, parla di fascismo e comunismo, a mio modo di vedere, è fuori del tempo», afferma il ristoratore sequalsese. «E proprio per questo credo che l’inaugurazione di oggi possa essere l’occasione per sdoganare fatti che sono a conoscenza di pochi o meglio che non si vogliono fare conoscere.

A pochi chilometri da Paludea, sul monte Cjaurlec, almeno una trentina di persone sono state giustiziate e infoibate dai partigiani al termine della seconda guerra mondiale. Ecco, vorrei che un pensiero oggi fosse rivolto anche a loro e vorrei farmi garante di questo per amore della verità e della giustizia», assicura Polegato.

E conclude: «Glielo dobbiamo. Perché non è possibile che nel 2016 si distinguano le vittime a seconda del loro colore politico o della divisa allora indossata». La cerimonia di inaugurazione della nuova sede, al centro comunale Virginia Tonelli, è prevista alle 15.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori