Laura Bortolotto in concerto con la Mitteleuropa

“Suggestioni romantiche” all’auditorium Zotti: oggi il secondo appuntamento di San Vito Musica

PORDENONE. “Suggestioni romantiche” all’auditorium Zotti di San Vito: è il secondo appuntamento di San Vito Musica, in programma oggi alle 20.45. Protagonisti saranno la violinista Laura Bortolotto e la Mitteleuropa orchestra, diretti da Jan Willem de Vriend.

Interpreteranno un concerto romantico forse meno eseguito dei grandi classici ma dotato di altrettanto fascino: il concerto per violino e orchestra di Antonin Dvorak (1841-1904). Inoltre, eseguiranno due composizioni di Franz Schubert (1797-1828): l’Overture da “Rosamunde” e la sinfonia n. 9 in Do maggiore “La grande”.

Il concerto sarà introdotto da un intervento di Umberto Berti. A fine serata, momento conviviale offerto dalla cantina Pitars.

Bortolotto, 21 anni, è già una veterana. Dopo il diploma al conservatorio Tartini di Trieste (con lode e menzione speciale di merito), è cresciuta nell’accademia d’archi Arrigoni (che organizza San Vito Musica assieme a Comune, Fondazione Luigi Bon, Ert e Regione).

Da quando aveva 4 anni ha studiato con il maestro Domenico Mason, direttore della Arrigoni e direttore artistico della stagione concertistica.

Il perfezionamento è avvenuto a Fiesole con il maestro Pavel Vernikov (che a sua volta collabora con la Arrigoni), quindi ha frequentato masterclass in Italia, Austria e Israele. Innumerevoli i concerti in sale prestigiose – come solista, è stata accompagnata da importanti orchestre – e i premi ricevuti.

La Mitteleuropa orchestra affonda le sue radici nella tradizione musicale dell’area del centro e del sud Europa: discende da esperienze orchestrali pluridecennali e, nei primi anni 2000, ha trovato una sua collocazione istituzionale grazie all’intervento della Regione e al sostegno di Comuni e Province.

Conta 47 professori d’orchestra stabili, si propone in varie formazioni (dalla sinfonica all’ensemble da camera) e ha sede nella loggia della Gran guardia a Palmanova.

Il direttore musicale, da febbraio 2015, è il maestro Giovanni Pacor. Il biglietto per il concerto di stasera costa 12 euro (ridotto 10, fino a 18 anni 5). Info e prenotazioni al punto Iat (telefono 0434 80251). Ecco i prossimi concerti di San Vito Musica.

Sabato 12 novembre torna a San Vito – sul palco del teatro Arrigoni – la giovane Marley Erickson, già finalista del concorso internazionale Il piccolo violino magico 2016. Si esibirà con Matteo Andri al pianoforte. Sabato 18 dicembre, in duomo, tre cori e l’Arrigoni presenteranno l’“Oratorio di Natale”.

Un violinista d’eccezione, Alexander Sitkovetsky, sarà protagonista, l’11 febbraio, all’auditorium Concordia, della serata “To sir Yehudi Menuhin”. Ultimo concerto il 30 marzo, al Concordia: al violoncello Enrico Bronzi, agli archi la Arrigoni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

La Notre-Dame virtuale batte sul tempo la cattedrale reale. Ma attenzione alle vertigini

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi