In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Porcia punta tutto sul turismo: «Puntiamo a entrare nei Borghi più belli»

La richiesta avanzata dalla maggioranza. L’opposizione: «Troppi soldi e un “ritorno” non sicuro». Ci sono anche aspetti tecnici: per aderire al club, un centro non deve superare i 2000 abitanti

1 minuto di lettura

PORCIA. Porcia dà avvio alla trafila per entrare nel circuito dei Borghi più belli d’Italia e promuovere così il turismo in città.

La decisione è stata votata a maggioranza dal consiglio comunale, ma non ha mancato di suscitare qualche perplessità: non solo per l’investimento economico richiesto nel tempo, ma anche in relazione a quello che il territorio ha realmente da offrire ai potenziali visitatori, considerando che il confronto, in Friuli Venezia Giulia, è con cittadine come Valvasone, Sesto al Reghena, Cordovado, Polcenigo, Venzone, Poffabro, Gradisca d’Isonzo, Clauiano (Trivignano) e Toppo, già certificate tra i borghi più belli.

L’accesso a questo club non è automatico, ha spiegato l’assessore al Turismo Ivanca Ricca, ma richiede il benestare dei commissari che verranno in sopralluogo a Porcia per verificare se il territorio abbia i requisiti per accedere al circuito: sarà il Comune a sostenere le spese di viaggio e certificazione, quantificate in 750 euro. A queste va aggiunta la quota annuale d’iscrizione, pari a 2.750 euro.

«Il club nasce dalla consulta del turismo che fa parte dell’Anci – ha ricordato l’assessore Ricca – e ha come obiettivo quello di dare impulso ai territori che non rientrano nei circuiti delle grandi città d’arte meta del turismo di massa, ma anche per la tutela di quei borghi che rischiano di essere abbandonati, pur rappresentando un patrimonio nazionale».

Per entrare in questa speciale lista occorre che il borgo non superi i 2000 abitanti: per Porcia significa tenere in considerazione solo la zona che comprende la Torre dell’orologio, il Castello e il Casello di guardia (l’unico aperto al pubblico), tagliando fuori la splendida villa Dolfin.

Altro requisito, il fatto di non superare, nel complesso, i 15 mila abitanti, con una tolleranza del 10 per cento che consentirebbe a Porcia di rientrare nel tetto richiesto.

L’opposizione è sul piede di guerra.

«L’investimento richiesto, se lo guardiamo per i prossimi anni, è di 30 mila euro – ha sottolineato Marco Giacomini (Forza Italia) in consiglio –. Siamo sicuri che ci sia qualcuno che si prende la briga di valutare l’effettivo ritorno sul territorio di questa spesa?».

Impegnare la cifra nel decoro urbano, ha notato invece Marco Sartini (Lega Nord), avrebbe un vantaggio tangibile per tutti.

«Resto scettico di fronte all’opportunità di aderire all'iniziativa per un comune come Porcia – ha affermato invece Riccardo Turchet (civica Per Porcia) –. Rischiamo di “deludere” i potenziali turisti, che dovrebbero accontentarsi della Torre e del Casello di guardia. Forse sarebbe più giusto calare questo progetto su territori che si prestano di più a essere un piccolo borgo».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori