In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

La Val Tramontina torna alla carica per avere il Giro

Tramonti di Sopra, a farsene portavoce il presidente della Pro loco Alido Rugo. Sfumato il 2017, si punta a una tappa dell’edizione 2018

1 minuto di lettura

TRAMONTI DI SOPRA. Ha scritto una mail al patron del Giro d’Italia per far sì che il serpentone rosa torni in valle dopo trent’anni di assenza. Il presidente della Pro loco di Tramonti di Sopra, Alido Rugo, sfumata la possibilità di avere già quest’anno i “girini”, non demorde e ripropone il passo del monte Rest come tappa del Giro d’Italia del 2018.

Per ottenere il nulla osta, Rugo si è rivolto al referente di spicco del comitato organizzatore in Friuli, Enzo Cainero. Il 2017 avrebbe rappresentato un momento significativo per la vallata e l’iniziativa sportiva: i ciclisti non affrontano più i tornanti che portano in Carnia da trent’anni.

Era esattamente il 6 giugno 1987 quando sulla forcella del Rest si consumò uno degli episodi più dibattuti della storia della corsa e cha ancora oggi fa discutere gli amanti delle due ruote. In quell'occasione infatti il capitano, maglia rosa dell’anno prima e vincitore designato Roberto Visentini venne superato a sorpresa da un compagno di squadra, l’irlandese Stephen Roche.

Quest’ultimo, contravvenendo agli ordini di scuderia, si lanciò in una furibonda fuga proprio all’altezza della Val Tramontina, scatenando le ire di Visentini e dei tifosi. Le polemiche e persino gli insulti dei gregari si susseguirono per mesi.

«La nostra terra dà grande risonanza all’evento – ha scritto Rugo, che da anni chiede il passaggio del serpentone –. Il nome della forcella richiamerà tifosi e curiosi nella speranza che la carreggiata si presti ad altri avvincenti sorpassi. Non si può sostenere che la ex statale 552 non sia idonea per motivi di sicurezza. Soprattutto dopo che la stessa sta per riaprire al transito al termine di svariati lavori di manutenzione e di bonifica».

Per il momento Cainero non ha sciolto la riserva su una tappa che, passando per la Carnia, tocchi i due Tramonti.

Il responsabile della Pro loco del paese è convinto che il Rest sarebbe un’ottima alternativa al Piancavallo, dove il prossimo 26 maggio è previsto l’arrivo della diciannovesima tappa dell’edizione di quest’anno del Giro d’Italia, e allo Zoncolan. Infine una battuta di Rugo sul senso profondo della manifestazione.

«La corsa rosa venne istituita con l’intento di unire l’Italia grazie allo sport, facendo conoscere agli italiani prima che agli europei ogni angolo del Paese – è stato il commento del presidente del sodalizio –. Qui in Val Tramontina ci sentiamo abbandonati. Anche noi abbiamo diritto di esporre le nostre bellezze a quanti amano lo sport. L’eco turistica che ne può derivare ci farebbe molto piacere».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori