In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Altro sfregio all’ambiente: rottami lasciati sul Meduna

Si tratta di resti di paretine in cartongesso, una paio di finestre, uno specchio rotto. I rifiuti lasciati vicino a una spiaggetta. Il Comune ha dovuto pagare lo smaltimento

1 minuto di lettura

CORDENONS. Resti di paretine in cartongesso di un’abitazione, una paio di finestre, uno specchio rotto: un notevole quantitativo di rifiuti edili abbandonati evidentemente da qualche cittadino che ha rifatto il look alla casa e che, per risparmiare nei costi di smaltimento, ha pensato bene di disfarsi degli inerti a danno della comunità.

Si tratta di ignoti che li hanno riversati nelle vicinanze del Meduna, nascosti tra gli alberi: oltre che essere uno sfregio alla natura e all’ambiente, questo gesto ha determinato un costo straordinario per l’amministrazione comunale – e quindi per le tasche dei contribuenti – che li ha dovuti recuperare e smaltire.

Il materiale è stato rinvenuto, su segnalazione di un cittadino, nei giorni scorsi vicino alla Sparesera, la spiaggetta che d’estate si affolla di bagnanti e che nei mesi freddi è comunque frequentata da molta gente, tra i podisti. Proprio un runner ha informato l’amministrazione, che ha fatto intervenire a sua volta la Gea, la ditta che si occupa della raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani in città.

Il conferimento abusivo si è verificato al di fuori del circuito urbano, servito dall’appalto con Gea, e perciò il Comune dovrà sborsare soldi non previsti per coprire i costi del servizio straordinario. In particolare, per quanto riguarda il cartongesso, che è classificato come rifiuto speciale non pericoloso, il conto presentato dalla ditta al Comune ammonta a circa mille euro.

Ed è un conto che grava sulle tasche di tutti i cittadini, attraverso la Tarsu, la tassa sui rifiuti che per legge è al cento e per cento a carico dei contribuenti.

La campagna di sensibilizzazione dell’amministrazione contro un fenomeno, questo dell’abbandono dei rifiuti nei Magredi e nelle risorgive di Cordenons, che puntualmente si verifica va quindi avanti. Il penultimo intervento straordinario di Gea, in ordine di tempo, risale al mese scorso e continuano - anche sui social - le segnalazioni dei cittadini.

«Fortunatamente – dice l’assessore all’Ambiente Lucia Buna – a fronte di cittadini irrispettosi delle regole, come nel caso dell’autore di questo abbandono di inerti in piena campagna, ci sono anche molti cordenonesi che ci aiutano segnalando e che per questo ringraziamo».

«Per promuovere questo atteggiamento di collaborazione – aggiunge – stiamo pensando a qualche iniziativa che li premi. Oltre al rispetto dell'ambiente, il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti, va combattuto anche per evitare costi straordinari inutili».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori