Tanta solidarietà per aiutare “Il nostro pane quotidiano”

Cena in contrada solidale a favore dell’associazione Il nostro pane quotidiano, impegnata nel dare una mano a bambini e ragazzi sostenendone il diritto all’istruzione. L’iniziativa di ieri si...

Cena in contrada solidale a favore dell’associazione Il nostro pane quotidiano, impegnata nel dare una mano a bambini e ragazzi sostenendone il diritto all’istruzione.

L’iniziativa di ieri si concretizzava con l’offerta di materiale di cartoleria che verrà poi distribuito agli studenti: c’era chi aveva portato quaderni, penne, matite, pastelli o pennarelli. Grazie alla generosità della cartoleria Ellero, inoltre, ieri sera si poteva acquistare a prezzi scontati il materiale messo a disposizione e donarlo immediatamente.

«La nostra è un’attività che svolgiamo con le risorse esistenti, riuscendo ad autosostenerci con le nostre attività, senza contributi – ha detto la presidente Susanna Villa –. Il prossimo appuntamento lo avremo il 24 e 25 luglio in biblioteca civica con il Cercalibro, un mercatino del libro usato per le scuole superiori».

Le necessità della comunità sono sempre maggiori e Il nostro pane quotidiano, di anno in anno, aumenta la platea degli utenti: l’anno scorso sono stati 215 i ragazzi aiutati, l’anno precedente 185 e quello prima ancora 121. «Abbiamo la sede in comodato gratuito al Don Bosco e a breve trasferiremo il magazzino nella ex sede dei servizi sociali in via San Quirino», ha aggiunto Villa.(l.v.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi