A 66 anni pedina i ladri in fuga e li fa acciuffare

Sacile, una pensionata ha sorpreso una coppia che si era introdotta in casa sua. Si è messa sulle loro tracce mentre scappavano favorendo il blitz dei carabinieri

SACILE. Ha colto in flagranza una coppia di ladri che si era introdotta in pieno giorno nella sua abitazione e poi, dopo la fuga dei due, si è improvvisata detective “pedinandoli” a distanza in mezzo alle bancarelle del mercato chiamando nel frattempo i carabinieri con il telefonino.

L’intervento dei due pattuglie dell’Arma ha consentito di individuare poco dopo i fuggitivi, che si erano nascosti dietro la rientranza di un muro di cinta in via Lacchin.

Sono stati identificati e denunciati per tentato furto in concorso ed è stata subito avviata la procedura per il foglio di via obbligatorio.

Erano le 13 dell’altro pomeriggio quando una pensionata 66enne residente in via Gorgazzo ha sorpreso all’interno della sua casa un uomo dell’apparente età di trent’anni e una giovane che stavano rovistando nei cassetti della cucina e del bagno.

Erano entrati attraverso una porta secondaria lasciata aperta. Ormai scoperti, si sono dati alla fuga uscendo dall’alloggio di via Gorgazzo e scappando in direzione del centro.

La loro precipitosa fuga è continuata attraverso le vie in cui era in corso il mercato settimanale. Grazie al “pedinamento” e al successivo arrivo dei carabinieri i due sono stati fermati prima di raggiungere la stazione ferroviaria.

Si tratta del 33enne S.L. e della 26enne L.A., romeni senza fissa dimora, giunti a Sacile dal Veneto in treno, nullafacenti e con numerosi precedenti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi