In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

A Pordenone il Bambinello caso politico

L’imam contrario, il Comune a favore E gli istituti agiscono in ordine sparso

2 minuti di lettura
Il presepe 2017 separa scuole e religioni a Pordenone: l’imam Mohamed Hosny ha puntato il dito sulla Natività nelle aule multietniche ma il consigliere comunale delegato all’istruzione Alessandro Basso ha risposto picche. Il dettaglio? Il tasso degli alunni stranieri islamici è al 15 per cento, ma Basso ha acceso il verde alla Natività. Voci fuori dal coro? Quella di Taher Djafarizad vertice dell’associazione “Meda Day” che ha chiesto all’imam Hosny un confronto pubblico. «Faccia a faccia sui problemi reali con l’imam di Pordenone: la tradizione millenaria del presepe va rispettata – ha incalzato Djafarizad –. Trovi il coraggio di parlare della condizione femminile islamica».

Il partito dell’albero

«L’albero è un bellissimo simbolo del Natale nelle scuole: per tutti – ha valutato l’imam Hosny –. Per quanto riguarda la croce o un simbolo di chiara identità religiosa come il presepe, invece, nelle scuole è meglio evitarli». Pareti e addobbi “laici” in aula, quindi. «Penso che sia meglio evitare di allestire i simboli di tutte le religioni a scuola: siano islamici, buddhisti, induisti e cristiani o protestanti – ha indicato la guida spirituale di tremila islamici nel Friuli Occidentale –. Questo, nel massimo rispetto per tutte le fedi e tutte le religioni».
Il partito del presepe
Basso va avanti con la Natività nelle quattro scuole che dirige: Isis Marchesini e Ipsia Della Valentina a Sacile, Ipsia Carniello a Brugnera poi istituto comprensivo a Prata. Per Basso è una scelta di rispetto per l’identità e la tradizione culturale. «Non ho dato indicazioni alle scuole di Pordenone – Basso ha escluso scelte amministrative sui simboli del Natale in classe –. Da dirigente ho invece scelto con piena convinzione e sostegno del mio staff di allestire il presepe come scuola come simbolo culturale, storico, religioso». E ancora. «Non sono assolutamente d’accordo con l’imam di Pordenone – va giù duro –. Hosny non rappresenta una guida religiosa per noi cattolici: abbiamo altri punti di riferimento nella nostra chiesa».

Nelle scuole
Tanti presepi in aule e bidellerie. «Statuine antiche nel liceo Galvani – ha confermato la dirigente Laura Borin – e presepi anche nell’Ic a Caneva». Nel liceo Grigoletti presepi in allestimento. «Una tradizione confermata», ha detto la dirigente Ornella Varin. Nel Leopardi-Majorana la dirigente Tassan Viol ha una collezione di presepi. «Natale – valuta – è una festa cristiana». Atei e agnostici non ci stanno.

«Basso non può parlare a nome dei cittadini – spiega Loris Tissino, che coordina Uaar a Pordenone – tanti non sono cristiani». Albero o presepe? «L’invito che il consigliere delegato all’istruzione Basso vuole mandare alle scuole di Pordenone affinché vengano allestiti presepi e alberi di Natale – ha concluso Tissino – non piace al nostro circolo di Pordenone». Per Shamir abd al Meguid musulmano e nel direttivo della moschea, la soluzione è bipartisan. «Tolleranza a scuola – ha detto – ma non integrazione religiosa».

©RIPRODUZIONE RISERVATA



I commenti dei lettori