In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Trent’anni di liceo, prof e studenti sul palco

Incontri, spettacoli e mostre: al via oggi le iniziative per celebrare e raccontare l’istituto Le filandiere

1 minuto di lettura

SAN VITO. Al via oggi le iniziative per il trentennale del liceo Le filandiere di San Vito. Appuntamenti che non guardano semplicemente al passato (della scuola e dell’ex filanda di metà Ottocento che la ospita), ma soprattutto all’attualità e al futuro, fornendo spunti di riflessione.

Ieri, la dirigente Carla Bianchi, il presidente del consiglio di istituto Giorgio Simon e il sindaco Antonio Di Bisceglie hanno presentato le iniziative. Tutto è partito, come ha ricordato Bianchi, dalla sede di via Falcon Vial, come sezione staccata del liceo Grigoletti di Pordenone. Ora, nell’attuale sede all’ex filanda recuperata (le “filandiere” erano le lavoratrici, così chiamate in forma dialettale), ci sono 799 studenti, 78 docenti, 6 amministrativi, 3 tecnici e 16 ausiliari. Per il prossimo anno, al momento si contano «169 preiscritti, 40 allo scientifico, 64 all’opzione scienze applicate e 65 al linguistico – ha aggiunto –: contiamo di attivare otto sezioni». Una realtà più che mai viva nei legami con il territorio e negli scambi con l’Europa, come ha osservato Simon. «L’attenzione del Comune a questa scuola – ha aggiunto il sindaco – è più che mai viva: dev’essere nelle condizioni di operare al meglio, perché è motivo di arricchimento culturale, civile e democratico per tutto il territorio, non soltanto per San Vito».

Gli incontri nell’auditorium del liceo sono aperti ai cittadini. Oggi alle 16 s’inizieranno le celebrazioni. Alle 16.30 lectio magistralis del filosofo della scienza Telmo Pievani, che affronterà un tema quanto mai d’attualità: “Cultura scientifica nell’era delle fake news: il caso Darwin”. Domani, alle 17, si parlerà del liceo e l’Europa: tra i relatori, gli ex dirigenti Maria Grazia Liverani, Franco Sandri e Giuliana Cinelli. Alle 18, interverrà Giulio Mazzolo, ex studente delle Filandiere che ha lavorato in uno dei team che ha contribuito a dimostrare l’esistenza delle onde gravitazionali. A seguire, immagini, ricordi e testimonianze (anche dall’estero) sugli scambi con scuole europee. Alle 21, gli studenti presenteranno esperienze didattiche e lavori significativi, nonché la rappresentazione scenica “Dire l’indicibile”. La mattinata di sabato (dalle 9.30) sarà dedicata alla storia della filanda: sarà anche inaugurata la mostra “Il filo della memoria”. Sabato 24 febbraio, alle 20.45 all’auditorium Zotti, il gruppo teatrale del liceo andrà in scena con “Sessantacinque gradi. Storia della filanda di San Vito”, con la regia di Norina Benedetti. A giugno, inoltre, si svolgeranno le Olimpiadi del liceo: nei giochi saranno coinvolti anche ex studenti che si sono distinti nello sport. (a.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

I commenti dei lettori