Stroncato da un malore in auto, muore a 29 anni

Giuliano Marcuzzi stava ascoltando della musica quando si è sentito male. Vani i soccorsi 

VITO D’ASIO. Giuliano Marcuzzi, 29 anni, spilimberghese, stava ascoltando musica dentro all’auto, parcheggiata vicino al cancello davanti all’abitazione a Piè Lungo, a Vito d’Asio, quando è stato colto da un malore ed è andato in arresto cardiaco. Lui e la sua famiglia, da tempo residenti a Spilimbergo, si trovavano nella casa di Pielungo per Pasquetta.

Per una fortunata coincidenza un medico amico di famiglia si trovava nei pressi e ha subito soccorso Giuliano, iniziando a praticargli le manovre di rianimazione mentre venivano mobilitati i soccorsi. La centrale unica dell’emergenza di Palmanova ha subito inviato sul posto l’ambulanza da Clauzetto intorno alle 16.


In tredici minuti l’équipe medica è arrivata a Pielungo e ha proseguito le manovre di rianimazione del ragazzo. Purtroppo, però, ogni tentativo dei medici di rianimare il giovane è stato vano. Il cuore di Giuliano non ha più ripreso a battere.

L’improvvisa scomparsa del giovane ha gettato nel cordoglio il paese. Il giovane, diversamente abile, è l’ultimogenito di Oreste Marcuzzi, che ha lavorato come tecnico comunale a Vito d’Asio prima di andare in pensione. Il genitore ha preso anche permessi legati alla legge 104 per poter stare accanto a suo figlio.

«Per noi è come se fosse morto un parente – sospira il sindaco Pietro Gerometta – era un ragazzo veramente bravo. Lascia un grande vuoto. Quanto è accaduto è un fatto terribile. Conosco molto bene il padre: abbiamo lavorato fianco a fianco, prima che andasse in pensione. Da quando Oreste si è trasferito a Spilimbergo, ci vediamo saltuariamente, soltanto quando viene a Vito d’Asio. Esprimiamo la nostra vicinanza alla famiglia». 

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Video del giorno

Canarie, la lava del vulcano finisce in una piscina: le immagini dal drone

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi