Fa tappa a Pordenone il gruppo che percorre la nuova ciclovia Aida

Dalla Slovenia alla Francia in bicicletta: è realtà grazie ad Aida (Alta Italia da attraversare), la nuova ciclovia della rete Bicitalia. Per la prima volta un tracciato nazionale passa per Pordenone...

Dalla Slovenia alla Francia in bicicletta: è realtà grazie ad Aida (Alta Italia da attraversare), la nuova ciclovia della rete Bicitalia. Per la prima volta un tracciato nazionale passa per Pordenone e, per celebrare questo momento, ieri pomeriggio nella loggia del municipio è stato accolto il gruppo di ciclisti che hanno percorso la tappa Udine-Pordenone. «Come Fiab – ha affermato Giulietta Pagliaccio, presidente nazionale dell’associazione – promuoviamo la bicicletta come mezzo di trasporto, ma anche per fare turismo. Quella che stiamo percorrendo è una ciclovia quasi pronta, con un grande ritorno per i territori attraversati».

Si tratta di un percorso di 930 chilometri, da Trieste al Moncenisio, «in buona parte su percorsi già esistenti o progettati – ha spiegato Antonio Dalla Venezia, consigliere nazionale, referente per il cicloturismo e per la rete nazionale Bicitalia –, quindi c’è la possibilità di vederla completata in breve tempo, se Regioni e governo accetteranno la sfida». Il sindaco Alessandro Ciriani e l’assessore Cristina Amirante hanno accolto il gruppo, assieme al comandante della polizia municipale Stefano Rossi e ai dipendenti comunali che si occupano di mobilità. Amirante ha preannunciato la co-progettazione, assieme a Fiab, della sistemazione di viale Grigoletti. La presidente Fiab di Pordenone, Luana Casonatto, ha affermato che i volontari vigilano sulla situazione della mobilità ciclabile cittadina.—


L.V.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi