Chiusi sette centri massaggi a Pordenone

Agenti della Polizia della Questura di Pordenone hanno posto i sigilli a sette centri massaggi gestiti da cittadini cinesi nel capoluogo provinciale. L'operazione è scattata nel pomeriggio di giovedì 25 ottobre coinvolgendo anche il Reparto prevenzione crimine "Veneto" di Padova, la locale Azienda sanitaria, l'Ispettorato del lavoro, il Comune di Pordenone e due pattuglie del Comando di Polizia locale. Al termine dei controlli sono state riscontrate alcune violazioni amministrative oltre al mancato rispetto delle condizioni igienico-sanitarie, circostanza che ha portato alla chiusura dei sette centri

Filetti di sugarello imbottiti di pan speziato

Casa di Vita