Longform

Covid e terapie intensive: a chi dare l'ultimo letto?

"Quando le risorse sono limitate bisogna scegliere chi ha più possibilità di sopravvivere". Intervista ad Alberto Giannini, primario anestesista a Brescia
4 minuti di lettura

La pandemia da Sars-CoV-2 ha determinato, in alcune circostanze, una drammatica disparità tra l’elevato numero di persone bisognose di cure e la scarsa disponibilità di risorse sanitarie adeguate, sollecitando riflessioni etiche e cliniche sui criteri di priorità da utilizzare qualora si verifichi l’impossibilità di garantire cure intensive a tutti. Lunedì scorso l’Istituto Superiore di Sanità ha pubblicato il

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori