Longform

La terapia della foresta si può seguire anche in città

Non solo passeggiate nei boschi. Oli essenzali, suoni e realtà virtuale possono regalare i benefici dell'immersione della natura anche a casa
9 minuti di lettura

Un ‘sistema sanitario’ all’aperto che offre diverse prestazioni per migliorare la salute mentale e fisica, in termini di prevenzione e anche di terapia. La terapia forestale: non solo nei boschi ma anche nei parchi cittadini, oltretutto senza costi. Nulla di mistico, ma una vera e propria disciplina partita dall’Estremo Oriente e ora diffusa in tutto il mondo, uno strumento di medicina complementare a disposizione del Servizio sanitario nazionale e i cui benefici sono stati recentemente riconosciuti anche dall’Onu.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori