Gwyneth Paltrow 'cattiva maestra di salute', ora dispensa consigli sul sesso in una serie su Netflix

Dal 21 ottobre parte Sesso, amore e Goop, reality a puntate che vorrebbe guidare le coppie in crisi. Dopo le indicazioni sul Long Covid e le uova vaginali vendute on line, potrebbe infondere false speranze
2 minuti di lettura

Le uova vaginali battono Iron Man. Ormai è una certezza. Perché Gwyneth Paltrow non è più (solo) l'attrice premio Oscar protagonista dei fortunati film della Marvel, ma soprattutto la guru di Goop, il suo brand di lifestyle e benessere che ha un seguito spropositato nonostante venda bufale e prodotti a volte nocivi, come spesso è stato denunciato da medici e scienziati.

Eppure, Paltrow spopola con le sue pratiche astruse - dal lifting vampiro alla vaporizzazione vaginale - e ha conquistato una nuova platea grazie a Netflix. Dal 21 ottobre parte Sesso, amore e Goop, reality a puntate che si addentra nel mondo del wellness erotico e che vorrebbe guidare alcune coppie in crisi verso un percorso di riconciliazione intima. Si tratta di uno spin-off del famigerato Goop Lab, la prima docuserie dell'attrice, sempre su Netflix, che si era attirata critiche terrificanti per i suoi improbabili contenuti.

Sesso, amore e Goop, già definito dal Guardian il sex show più strano del pianeta, promette di essere un altro incredibile e lungo spot per il marchio, che ormai sta diventando un vero e proprio movimento e che vale 250 milioni di dollari l'anno. Ma c'è chi teme che potrebbe infondere false speranze o suggerire pratiche poco ortodosse alle coppie in difficoltà sotto le lenzuola. Del resto, Gwyneth non è nuova alle controversie.

 

Le bufale sul long Covid

Dottor Paltrow ha detto la sua anche sul Sars-Cov-2 che ha contratto l'anno scorso. Soffrendo di long Covid, ha pensato bene di offrire alcuni consigli ai suoi follower su come trattarlo. Tra le prescrizioni: digiunare ogni mattina fino alle 11, seguire una dieta chetogenica (che per molti esperti può risultare dannosa per la salute), farsi una sauna a infrarossi per aumentare l'energia.

Al cospetto di tali sciocchezze l'Nhs, il Sistema sanitario nazionale inglese, non è rimasto in silenzio. Il suo direttore nazionale, Stephen Powis ha esplicitamente avvertito la popolazione di non seguire le indicazioni dell'influencer (così la definisce) e di trattare il Covid come una questione di massima serietà.  

 

Contestato il Goop Lab

Nel suo primo show, maltrattato dalla critica, Paltrow esplorava trattamenti al limite del ridicolo come l'esorcismo per l'energia del chiropratico John Amaral. Consiste nella manipolazione "dei campi energetici intorno al copro". L'attrice si è sottoposta all'esperimento, dicendosi poi curata dal suo trauma da post-cesareo d'emergenza.

Wim Hof, invece, un atleta olandese, presenta il suo metodo di freddo-terapia. Imparando certe tecniche di respirazione si può non solo sopportare il freddo estremo (sperando di non morire di ipotermia), ma anche lo stress delle situazioni più gravi. Si parla poi di droghe psichedeliche e di come assumerle sotto controllo e a piccole dosi (come succede nella fiction Nove perfetti sconosciuti di Amazon prime). Anche questa volta L'Nhs britannico si è sentito di intervenire con Simon Stevens, uno dei suoi dirigenti, per dire che la serie può presentare seri rischi per la salute perché diffonde informazioni false.   

Le pratiche più strampalate

Al primo posto c'è il famigerato uovo di giada che, infilato nella vagina, aiuterebbe a rinforzare i muscoli del pavimento pelvico e a riequilibrare i livelli ormonali. I ginecologi sono insorti mettendo in guardia sul pericolo di possibili infezioni batteriche. Non solo. Un'associazione britannica ha denunciato Goop all'Autorità per le Comunicazioni per pubblicità ingannevole e in California la società di Paltrow è stata condannata a pagare 145.000 dollari per lo stesso motivo.

Anche la vaporizzazione vaginale per "purificare l'utero" ha scatenato un coro di critiche, così come la bee-therapy (farsi pungere appositamente dalle api), la dieta a base di latte di capra non pastorizzato e l'assunzione di una montagna di supplementi ayurvedici con zero basi scientifiche.