Covid, il vaccino per i più piccoli è in dirittura d'arrivo. Che cosa faranno i genitori?

Il 29 novembre è atteso il parere di Ema sul vaccino Pfizer per i bambini da 5 a 11 anni. Intanto c'è chi critica: "Sperimentazione fatta su pochi minori". L'appello di Annamaria Staiano, presidente della Società italiana di pediatria: "Vacciniamo per tutelare i bambini, rarissimi gli effetti collaterali"
5 minuti di lettura

Un solo vaccino in arrivo per i più piccoli, dose ridotta di Pfizer, come stanno già facendo Usa, Israele e altri Paesi come Cuba, che vaccina a partire dai due anni di età. E poi autorevoli istituzioni - come l'American Pediatric Association - che raccomandano la vaccinazione a partire dai 5 anni per tutti i bambini che possono farla.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori