Covid, chi soffre di allergie e asma potrebbe avere un rischio inferiore di contagiarsi

Uno studio mette sotto esame la relazione tra dermatite atopica, rinite allergica o febbre da fieno e il rischio di contagio scoprendo che è più basso in chi soffre anche di asma
2 minuti di lettura

Chi soffre di un’allergia come la febbre da fieno, la rinite o l’eczema atopico ha un rischio minore di ammalarsi di Covid-19, specialmente se è presente anche l'asma. A scovare questa insolita correlazione è un ampio studio osservazionale condotto nel Regno Unito e pubblicato online sulla rivista scientifica Thorax.

Fino ad ora molti studi si erano concentrati soltanto sui possibili rischi del vaccino anti-Covid19 per i soggetti allergici e sui fattori che possono esporre ad un rischio maggiore di ammalarsi in forma grave.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori