In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Che cosa fare se i figli dormono poco: il decalogo della pediatra

Che cosa fare se i figli dormono poco: il decalogo della pediatra
Se per il lattante è normale avere molti risvegli durante la notte, per i bambini più grandi può rappresentare la spia di un problema
2 minuti di lettura

Risvegli notturni, difficoltà ad addormentarsi sono argomenti che da sempre preoccupano i genitori. In rete a cercare consigli miracolosi per un sonno più adeguato non solo del bambino ma anche dell’intera famiglia. E così le parole “sonno” e “insonnia” sono cliccatissime su internet e oggetto di discussione sulle chat e sui social media.

Il lattante si sveglia più volte durante la notte

Senza dubbio alcuni bambini, in particolare quelli con disturbo dello spettro autistico, deficit dell’attenzione/iperattività o cefalea cronica sono a maggior rischio di un sonno disturbato e di insonnia. Ma anche altri fattori possono influenzare il sonno del bambino: il contesto famigliare, in particolare l’ansia materna, e l’alimentazione hanno un ruolo chiave. Prima di parlare di insonnia è però importante correlarlo all’età del bambino. È infatti normale per un lattante di pochi mesi svegliarsi più volte durante la notte, mentre lo stesso non si può dire nel caso di bambini più grandi.

A tal proposito, è bene ricordarlo, il problema del sonno non riguarda solo i più piccoli. Anche i bambini più grandi e soprattutto gli adolescenti possono avere problemi con il dormire.

Che cosa si intende per insonnia

Ma che cosa è veramente l’insonnia? Sui testi scientifici, viene definita come una difficoltà persistente ad addormentarsi o a dormire un numero adeguato di ore, con risvegli frequenti nella notte. Secondo gli esperti, periodi di veglia per oltre 20 minuti dall’addormentamento dei bambini possono indicare un disturbo del sonno.

Attenti agli adolescenti

Perché è così importante il sonno? Un sonno disturbato, si sa, ha inevitabili conseguenze sull'attività diurna e non solo sul nostro umore. Capacità di attenzione e concentrazione, difesa dalle infezioni e prevenzione di malattie ruotano inevitabilmente intorno al sonno. Negli adolescenti i disturbi del sonno vanno poi esaminati con attenzione, per escludere depressione, ideazione suicidarie o essere spia di abusi fisici o psicologici.

Le cause mediche

Vi sono poi cause mediche che possono giustificare l’insonnia, come ad esempio una malattia da reflusso gastro esofageo. Ma a volte è più difficile trovare una causa specifica dei disturbi del sonno. Più fattori insieme possono infatti interferire con il riposo notturno. Non da ultimo il COVID 19 che, come riportato da uno studio scientifico recente, ha interferito sia in termini di qualità che di durata sul sonno dei bambini.

Lockdown e cattiva qualità del sonno

I presupposti del resto ci sono tutti: con la pandemia e in particolare con il lockdown, i bambini hanno trascorso tanto tempo davanti agli schermi per motivi didattici, ma non solo. Tra gli adolescenti, il tempo trascorso on line ha addirittura superato le dieci ore giornaliere. Il che si riflette sul sonno degli adolescenti, che dovrebbero dormire dalle 8 alle 10 ore, aumentando la percentuale dei minori con disturbi del sonno o dell’addormentamento.

Dormire di più nel weekend non è sano

E inevitabilmente vi è l’aumento dell’incidenza di difficoltà nell’apprendimento, nella memoria, nelle abilità cognitive, nella espressione delle emozioni. I ragazzi diventano più esposti a comportamenti a rischio, tra cui fumo, droghe, alcool, violenza e ideazione suicidaria. Anche l’abitudine di dormire di più di giorno nel weekend per compensare la privazione di sonno non è una abitudine sana perché rischia di peggiorare ancora di più disturbi del sonno.

L'educazione al sonno

Pertanto, anche se gli adolescenti sono una categoria notoriamente ribelle alle regole, sarebbe importante una educazione al sonno regolare e rutinario, monitorandone sia la quantità che la qualità. Quindi, non tardare di più di un’ora l’andare a letto nei giorni nel weekend rispetto ai giorni scolastici è un buon punto di partenza. E soprattutto, andare a letto senza cellulare sotto il cuscino.

Alcuni consigli pratici per ottenere un riposo adeguato

1. Stabilire e mantenere regolari le routine del sonno

2. Rilassarsi nei 30-60 minuti prima di dormire

3. Andare a letto sempre alla stessa ora, senza differenze tra giorni di scuola e fine settimana

4. Ambiente confortevole, silenzioso e oscurato

5. Tenere i media device fuori dalla stanza ed evitare l’esposizione agli schermi almeno un’ora prima di andare a dormire

6. Usare il letto solo per dormire

7. Passare del tempo fuori casa e praticare attività motoria con regolarità

8. Evitare attività sportiva subito prima dell’addormentamento

9. Evitare riposini pomeridiani quattro ore prima dell’ora del sonno notturno

10. Evitare farmaci o altri prodotti medicali senza adeguata prescrizione medica