In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Diabete. Tutte le nuove terapie

Diabete. Tutte le nuove terapie
Sul banco degliimputati: cattiva alimentazione e sedentarietà. Ma il diabete di tipo 2 si può curare. Con sempre nuovi farmaci
2 minuti di lettura

Il diabete tipo 2 (una volta si chiamava diabete alimentare o diabete senile) è il paradigma delle malattie moderne. Dovuto principalmente a cause ereditarie (basta un parente con diabete anche in forma lieve per essere a rischio) ma scatenato dal nostro pessimo stile di vita: sedentarietà ed alimentazione poco sana (con conseguente sovrappeso). Proprio il legame con lo stile di vita scorretto ha determinato il recente aumento vertiginoso dei casi, anticipando l’età di insorgenza. Ma la ricerca ha fatto passi da gigante. Se, ovviamente, mantenere uno stile di vita sano allontana il rischio di diabete, una volta che il diabete è insorto è bene prendere provvedimenti adeguati. Per prima cosa, la terapia giusta. Esistono farmaci, infatti, che non hanno il semplice scopo di ridurre la glicemia, ma anche di sfruttare le normali funzioni del nostro organismo per ridurre al minimo i rischi derivati dalla presenza di diabete.

Sfruttare l'insulina che è in corpo

Cominciamo dai reni. Quando la glicemia è molto alta (almeno 200 mg/dl) i reni eliminano il glucosio con le urine per cercare di ridurla. È un meccanismo di difesa naturale che tutti noi abbiamo, ma che funziona solo se la glicemia è alta. Una semplice compressa (se il rene funziona bene) permette ai reni di eliminare il glucosio appena la glicemia sale, anche di poco. In più, lo stesso meccanismo protegge i reni, tanto che recentissime ricerche hanno dimostrato l’efficacia di nefro-protezione anche in chi non ha il diabete. Continuiamo con l’insulina. Chi ha il diabete di tipo 2 ha timore del momento in cui somministrarsi l’insulina dovesse diventare necessario. Ma un’altra classe di farmaci permette di “sfruttare meglio” l’insulina che le persone con diabete spesso ancora hanno, facendola produrre solo quando serve. In più, questi farmaci fanno anche perdere peso, tanto che alcuni di essi sono approvati per curare l’obesità anche in chi non ha affatto diabete. Non è raro (almeno nella mia esperienza personale) che persone con diabete di tipo 2 riescano (con questi due farmaci) a tornare indietro nel loro percorso di malattia e ridurre se non addirittura sospendere l’insulina.

Comunque serve la dieta

Potrebbe sembrare già molto, ma questo è solo la minima parte di ciò che la ricerca ci ha portato. Negli ultimi anni questi farmaci hanno dimostrato anche (o soprattutto) di fornire protezione cardio-vascolare. In altre parole, chi assume questi farmaci, anche a parità di diabete e di glicemia, ottiene anche una riduzione del rischio di eventi cardiovascolari. Le evidenze scientifiche sono così forti che le linee guida italiane ed internazionali, sia dei cardiologi che dei diabetologi, “impongono” di utilizzare questi farmaci in tutte le persone con diabete di tipo 2 ad elevato rischio cardio-vascolare, qualunque sia la glicemia. In altre parole, se una persona ha il diabete ed è a rischio (per esempio ha cardiopatia ischemica, ha avuto un infarto, un ictus, ha problemi di occlusione delle carotidi ecc.) deve usare questi farmaci per il diabete anche se il diabete è sotto perfetto controllo con la sola dieta. Per il cuore, non per il diabete.

La terapia dal medico di base

A fronte di evidenze scientifiche così forti, l’AIFA ha ritenuto doveroso aprire la prescrivibilità di questi farmaci anche ai medici di medicina generale. In teoria, quindi, non è indispensabile andare dallo specialista diabetologo per avere il farmaco giusto per proteggere il proprio cuore (ed i reni). Ma non è facile. La ricerca va così veloce che gli stessi specialisti hanno difficoltà a seguirla. Anche se i medici di medicina generale stanno compiendo enormi sforzi per rapidamente aggiornarsi (e, per mia esperienza, lo stanno facendo con grande professionalità) devono seguire molte altre malattie. Meglio, dunque, affrontare il tema della terapia del diabete con uno specialista.

Ma non finisce qui. La ricerca va ancora avanti. A breve dovrebbe arrivare anche in Italia un nuovo farmaco settimanale capace di portare le persone con diabete ad avere glicemie perfettamente normali. È in dirittura d’arrivo una nuova insulina che si deve somministrare una sola volta a settimana. Ne arriveranno forse altre che non dovranno essere iniettate. E tante altre innovazioni che davvero sconvolgeranno il mondo del diabete e la sua terapia.

La scienza va avanti, sempre. Che fare nel frattempo? Intanto informarsi se stiamo facendo la terapia giusta. Senza aspettare, perché il futuro è oggi.