In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Musica a volume troppo alto: un miliardo di giovani a rischio udito

Credit: Eran Menashri / Unsplash
Credit: Eran Menashri / Unsplash 
L'allarme lo lancia una metanalisi pubblicata sul British Medical Journal. L'esposizione prolungata aumenta i rischi di acufeni e ipoacusia temporanei o permanenti
2 minuti di lettura

Le cuffiette per la musica o per giocare alle consolle, gli auricolari per le telefonate, ma anche le serate in discoteca, ai concerti e nei club che finalmente hanno riaperto e sono spesso gremiti. Il denominatore comune è il suono, quasi sempre altissimo, molto più di quello che sarebbe consigliabile.

È per questo che una ricerca pubblicata su Bmj Global Health lancia l'allarme: oltre un miliardo di giovani nel mondo rischia di perdere l'udito nel prossimo futuro.

La metanalisi coinvolge oltre 19.000 persone

I ricercatori dell'Università della South Carolina hanno analizzato gli studi pubblicati dal 2000 al 2021 che prendevano in considerazione sia pratiche di ascolto con dispositivi (come auricolari e simili), sia la partecipazione a concerti e la presenza in luoghi rumorosi come i bar. In tutto si tratta di 33 paper per un totale di 19.000 persone coinvolte.

"I risultati ci dicono che il 24% dei giovani ascolta musica o altro a un volume troppo alto e che il 48% è esposto a un rumore eccessivo quando frequenta locali e concerti. Questo tipo di ascolto ricorrente può causare danni al sistema uditivo, portando ad acufeni e ipoacusia temporanei o permanenti", spiega l'autrice dello studio, Lauren Dillard della Medical University della South Carolina.

Ecco cosa succede all'udito

"È stato dimostrato che un'esposizione prolungata a suoni con volume eccessivo può danneggiare le cellule cigliate dell'orecchio e provocare perdita di udito - spiega a Salute Lucia Oriella Piccioni, otorinolaringoiatra, responsabile dell'Unità Funzionale dell'Orecchio dell'Ospedale San Raffaele di Milano - La soglia oltre la quale si possono subire danni è di 85-90 decibel. All'interno di questo range funziona quello che viene chiamato riflesso stapediale. Il muscolo stapedio è attaccato a un ossicino, la staffa, che si contrae e impedisce che l'orecchio sia raggiunto da un rumore troppo alto. Ci protegge, insomma. Ma oltre i 90-100 decibel questo effetto non funziona più".

I danni del rumore

La specialista avverte che anche a 90 decibel, un'esposizione prolungata, può arrecare danni. "C'è un motivo se chi lavora in un ambiente rumoroso è tenuto a fare delle pause durante il turno. Le cellule cigliate hanno bisogno di riprendersi per recuperare. A lungo andare il rumore smisurato provoca acufeni e danni all'apparato uditivo, anche permanenti. A rischio sono soprattutto i giovani. Anche la Società Italiana di Otorinolaringoiatria ha promosso una campagna per sensibilizzare i ragazzi su questi rischi".

E l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha stimato che oltre 430 milioni di persone in tutto il mondo soffrono oggi di sordità anche grave e prevede che entro il 2050 saranno 900 milioni i soggetti che avranno una perdita uditiva disabilitante.

La regola del 60-60

Per evitare o minimizzare i rischi, Piccioni consiglia la regola del 60-60: "Si deve ascoltare al 60% del volume e per non più di 60 minuti consecutivi. Poi occorre una pausa di dieci minuti". La specialista raccomanda anche di utilizzare cuffie e auricolari che abbiano la funzione noise cancelling, cancellazione del rumore. In questo modo non si sentirà il bisogno di alzare troppo il volume.

E quando si va ai concerti è consigliabile fare uso di tappi, anche quelli di gommapiuma sono meglio di niente. "Ma esistono dispositivi appositi per i musicisti che riducono l'intensità ma non la qualità del suono", dice Piccioni.

Non solo udito

Il rumore, però, non ferisce soltanto le nostre orecchie. "Un'esposizione prolungata può anche incidere sulla concentrazione, provocare stanchezza, agitazione e depressione - conclude l'esperta - Per questo soprattutto i bambini vanno sempre monitorati".