Festival di Salute 2022: la nuova era

A confronto per tre giorni, all’Ara Pacis e in streaming sul nostro sito oltre cento ospiti, tra cui più autorevoli scienziati italiani e star mondiali, personalità della società civile e dello sport. Per aprire un nuovo capitolo della medicina e della sanità italiana. E guardare avanti
2 minuti di lettura

Quante incognite per l’anno che verrà. E, anche più immediato: quante incognite per l’inverno che verrà. Saremo vittime di una o più nuove varianti di Sars CoV-2? O la stagione fredda trascorrerà tranquillamente con alti e bassi della malattia, certo, ma senza conseguenze drammatiche sulla nostra vita? Ma fosse solo Covid ad angustiarci… Il governo Draghi ci ha lasciato una serie di misure definite per migliorare la sanità territoriale che, in parole povere, significa curarci bene e vicino a casa senza spingerci a intasare gli ospedali, a vagare per un pronto soccorso a caccia di qualcuno che ci spieghi perché ci sentiamo male e ci dia una cura.

Il nuovo governo proseguirà per questa strada? Garantirà ai malati cronici e agli anziani che qualcuno si prenderà cura di loro con costanza e dedizione? Ci conserverà il nostro amato e avanzatissimo Ssn?  In questi giorni molti si esercitano a fare previsioni. Ma quel che conta è l’eredità dei tre anni trascorsi, che hanno cambiato il mondo, e hanno cambiato la medicina.

Festival Salute 2022 - la nuova era: il videoracconto della prima giornata

Parliamo, certo e con gioia, dei nuovi protagonisti: a partire da sua maestà RNA che ci ha regalato i vaccini e che ora è al centro della ricerca biomedica; così come delle terapie innovative portato della rivoluzione genetica che stanno cominciando ad arrivare numerose per tante malattie e promettono di cambiarne la storia naturale. Parliamo della nuova attenzione a virus e batteri: avevamo dato per scontato che avessero battuto la ritirata di fronte agli antibiotici, ai vaccini, alle strategie di prevenzione; per accorgerci dopo sei milioni e oltre di morti che così proprio non è.

Festival Salute 2022 - la nuova era: il videoracconto della seconda giornata

Parliamo delle nuove parole d’ordine della sanità post-pandemia: territorio, attenzione a cronici e anziani, meccanismi più celeri di approvazione dei farmaci, telemedicina. E della rinnovata consapevolezza che bisogna arrivare all’appuntamento, inevitabile, con la vecchiaia e le malattie, anche imprevedibili come è stato Covid, in condizioni strepitose per poterle combattere. E’ il nostro cavallo di battaglia: la medicina dei sani, quel mix poderoso di attività fisica, buona alimentazione, diagnostica precoce, vaccini e prevenzione che può permetterci di invecchiare in salute, senza (o col minimo possibile) di disabilità.

Ma parliamo anche, e forse soprattutto, di un vento di rinnovamento, di una voglia di scienza, di quella scienza capace di combattere le malattie più gravi con innovazioni straordinarie. Per questo abbiamo voluto intitolare il nostro Festival: Salute. La nuova era.

Festival Salute 2022 - la nuova era: il videoracconto della terza giornata

Ad alternarsi dal 20 al 22 ottobre all'Ara Pacis e nello streaming sul nostro sito, oltre 100 ospiti, i più autorevoli scienziati italiani e star mondiali come i premi Nobel Craig Mello, Louis Ignarro, Michael Houghton, Jim Allson, Giorgio Parisi; il celebre fisico ecologista Fritjof Capra e il microbiologo Rino Rappuoli. Tante personalità della società civile e dello sport impegnate in una nuova età della salute: da Giorgia Soleri a Francesca Schiavone, da Big Mama a Silvia Salis, a Josefa Idem e Massimo Stano.

Quel che ci preme è aprire un nuovo capitolo della medicina e della sanità italiana, per buttarci alle spalle Covid, anche se tornerà a tormentarci. E per guardare avanti con la consapevolezza di quello che serve alle nostre vite, per poterlo chiedere, chiedere e chiedere. Nel rispetto della Costituzione.