In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Medicina di precisione: i tecnici di laboratorio chiedono più formazione

(Foto via Unsplash)
(Foto via Unsplash) 
Per far fronte alle nuove sfide delle diagnosi molecolari e delle terapie mirate, servono percorsi formativi ad hoc. La richiesta ai ministeri di Istruzione e Salute in occasione del XXIX congresso nazionale AITIC
1 minuti di lettura

L'anatomia patologia sta diventando sempre più complessa, ma la formazione di chi, manualmente, prepara i vetrini nei laboratori biomedici rischia di non riuscire a stare al passo con l'innovazione. Ecco perché i tecnici chiedono oggi che "i ministeri della Salute e dell'Università e Ricerca, in condivisione con le Regioni e società scientifiche, producano atti e strumenti di pianificazione, attuazione e valutazione del loro impatto formativo sulla salute dei cittadini".

Anche in vista della trasformazione digitale dei laboratori. A lanciare l'appello è Fulvia Colonna, Presidente Nazionale dell'AITIC (Associazione italiana tecnici di laboratorio biomedico), in occasione del XXIX Congresso annuale, che si tiene a Riccione da oggi all'11 novembre.

Il ruolo centrale del tecnico di laboratorio

Quella del tecnico di laboratorio biomedico è una figura professionale ancora poco conosciuta, e che necessita di essere valorizzata maggiormente all'interno del sistema sanitario nazionale. "Il nostro compito è fornire agli specialisti un vetrino eccellente, per poter così dare un riscontro il più preciso possibile al paziente", spiega Colonnese: "Ogni singolo vetrino deve essere standardizzato e deve rispettare alcuni parametri prestabiliti, soprattutto adesso che viaggiamo verso l'anatomia patologica digitale e l'impiego dell'intelligenza artificiale. Si può arrivare alle cure personalizzate solo tramite un'accurata diagnosi istologica e quindi anche attraverso il nostro lavoro".

L'AITIC, che festeggia i 20 anni di attività, rappresenta oltre 4.000 professionisti ed è oggi un'ATS (Associazione Tecnico-Scientifica) riconosciuta dal Ministero della Salute. Oltre ad occuparsi di formazione, il suo ruolo nella realizzazione di raccomandazioni, position statement tecnico-metodologici e nell'indirizzo di attività e competenze professionali è sempre più centrale. "Bisogna ricordare - conclude la presidente - che non esistono, per noi tecnici, delle linee guida accreditate a livello nazionale come quelle valide per gli oncologi dell'AIOM o gli anatomo-patologi della SIAPEC. Con i documenti che prepariamo, cerchiamo di fornire indicazioni comuni e condivise a tutti colleghi. E in questi ultimi 20 anni abbiamo cercato di dare un nostro contributo al miglioramento della salute del cittadino".