In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Scompenso cardiaco acuto: aumentare le cure sotto stretto monitoraggio riduce la mortalità

(Crediti: Jesse orrico via Unsplash)
(Crediti: Jesse orrico via Unsplash) 
I risultati dello studio pubblicati su Lancet. Potranno migliorare la pratica clinica e la qualità di vita dei pazienti
2 minuti di lettura

Stanchezza, mancanza di fiato, tosse, gonfiore: sono tutti sintomi collegati allo scompenso cardiaco, una condizione che solo in Italia colpisce circa 600 mila persone ed è la prima causa di ricovero degli over 65. Quando c'è, il cuore non è più capace di far bene il suo lavoro: pompare sangue per ossigenare i tessuti.

Una condizione che può manifestarsi e peggiorare nel tempo o comparire all'improvviso, nelle forme acute. Forme che possono essere gestite con maggior successo grazie a uno stretto monitoraggio e a un rapido adattamento della terapia, fino a raggiungere i livelli raccomandati dalle linee guida. Rispetto allo standard di cura, infatti, uno "ad alta intensità" per pazienti con scompenso cardiaco acuto riesce a ridurre le ospedalizzazioni e i decessi. È quanto emerge dallo studio STRONG-HF i cui risultati sono stati appena pubblicati su Lancet.

Le domande senza risposta

Lo scompenso cardiaco acuto molto spesso è un peggioramento della condizione cronica della malattia, e i pazienti ricoverati per scompenso cardiaco acuto sono ad alto rischio di ri-ospedalizzazione e decesso, soprattutto nei primi mesi dopo la dimissione. La gestione di questi pazienti non è semplice: i medici sono cauti nell'aumentare i dosaggi terapeutici, per i pochi dati a disposizione relativi all'approccio terapeutico, come farmaci da prescrivere, in quali dosi e in quale tempo e sulla base di quale monitoraggio. È proprio da qui che è partito il lavoro dei ricercatori: cercare evidenze per guidare la pratica clinica.

Lo studio

Così, per capire se fosse possibile migliorare questa strategia di trattamento, lo studio STRONG-HF ha paragonato lo standard di cura a un trattamento cosiddetto ad alta intensità. Quando si parla di "alta intensità di cura", in questo caso, ci si riferisce a uno schema di trattamento che prevede lo stretto monitoraggio, in cui accanto a visite frequenti sono stati utilizzati test di laboratorio, incluso il test Elecsys NT-proBNP (frammento n-terminale del BNP, peptide natriuretico cerebrale), un esame che aiuta nella diagnosi differenziale di scompenso cardiaco e nella stratificazione del rischio dei pazienti. Questo stretto monitoraggio è stato usato per controllare l'aumento della terapia. Nel complesso, sono state coinvolte nello studio un migliaio di persone.

I risultati

I dati mostrano che, sotto stretto monitoraggio, è possibile aumentare le terapie fino ai dosaggi raccomandati dalle linee guida. Infatti, nel braccio "ad alta intensità", a distanza di sei mesi è diminuito il rischio assoluto (8,1%) e il rischio relativo (34%) di mortalità per tutte le cause o ri-ospedalizzazione per scompenso cardiaco rispetto l'attuale standard di cura. Nei pazienti sotto stretto monitoraggio, spiegano ancora gli autori, il rischio di mortalità o ri-ospedalizzazione era del 15% rispetto al 23% del braccio di trattamento standard. Anche la qualità di vita dei pazienti nel braccio sperimentale è stata migliore. Questo, a fronte di un aumento del rischio di eventi avversi, ma non gravi, e probabilmente in parte imputabili anche al monitoraggio più intenso. Infatti, a fronte dei risultati, lo studio è stato interrotto precocemente per i benefici superiori osservati nel braccio sperimentale.