ESMO 2020

Oncologia di precisione, colpire la fusione Trk funziona

Nuovi dati confermano l'efficacia clinica di larotrectinib per i pazienti di ogni età con tumore con la specifica mutazione. I risultati presentati al congresso della Società Europea di Oncologia Medica 

1 minuti di lettura
Un'azione efficace che si mantiene nel tempo, senza effetti collaterali gravi. I dati clinici riguardanti larotrectinib, presentati durante il congresso della Società Europea di Oncologia Medica (Esmo), confermano su una casistica globale di 175 pazienti adulti e pediatrici con tumore che presenti una fusione del gene NTRK quanto dimostrato da studi precedenti. Larotrectinib è un farmaco oncologico di precisione che viene studiato in pazienti affetti da diversi tipi di tumore purché presenti il “bersaglio” contro cui agisce il farmaco: la fusione del gene NTRK. I ricercatori hanno quindi analizzato i risultati ottenuti nei differenti sottogruppi evidenziando come nei pazienti con tumore del polmone e della tiroide le risposte siano risultate durature, mostrando nel contempo un profilo di sicurezza favorevole. 

“Le risposte significative e durature e il profilo di sicurezza di larotrectinib sono importanti per definire l’opzione di trattamento appropriata per i pazienti con tumore con fusione di NTRK,” afferma il Professor Ray McDermott, St. Vincent University Hospital and Tallaght Hospital, Irlanda. “Queste risposte sono clinicamente significative e sottolineano l’importanza di estendere l’esecuzione dei test per la fusione di NTRK, per riuscire ad identificare i pazienti che potrebbero beneficiare del trattamento con questa terapia”.

Tumori con fusione TRK 

Un tumore con fusione di NTRK si riscontra quando un gene NTRK si fonde con un altro gene non correlato, generando una proteina TRK alterata. La proteina alterata, o proteina di fusione TRK, diventa costitutivamente attiva o sovraespressa e innesca segnalazioni a cascata, agendo come fattore oncogenico e favorendo la proliferazione e la sopravvivenza cellulare. I tumori con fusione di NTRK non si limitano a specifici istotipi, ma possono interessare qualsiasi organo nell'organismo. La fusione genica si può osservare con frequenza variabile in diversi tumori solidi in pazienti adulti e pediatrici, tra i quali tumori del polmone, della tiroide, del tratto gastroenterico (colon, colangiocarcinoma, pancreas e appendice), nei sarcomi, nei tumori del sistema nervoso centrale (glioma e glioblastoma), nei tumori delle ghiandole salivari (carcinoma secretorio simil mammario) e in alcuni tumori pediatrici (tra cui fibrosarcoma infantile e sarcomi dei tessuti molli).