Cosa mangiamo veramente? Scoprilo con Airc

Crediti: Roam In Color via Unsplash
Crediti: Roam In Color via Unsplash 
All’interno del Festival di Salute, il prossimo 7 ottobre si terrà online, sui siti dei giornali del Gruppo Gedi, il laboratorio organizzato da Fondazione Airc per conoscere i nutrienti presenti nel cibo, e in che modo aiutano a prevenire i tumori e le altre malattie
1 minuti di lettura

La prevenzione inizia a tavola. Sappiamo bene, infatti, che un'alimentazione sana è fondamentale per la nostra salute e riduce sensibilmente il rischio di sviluppare malattie gravi, come i tumori.

Cosa si intende però, esattamente, con sana alimentazione? E cosa "si nasconde" nei cibi che mangiamo ogni giorno? Se vi siete mai posti queste domande, il 7 ottobre avrete l'occasione perfetta per trovare le risposte che cercate. Alle 11:00, infatti, si svolgerà online il laboratorio "Cosa mangiamo veramente?", organizzato da Fondazione Airc per la Ricerca sul Cancro nell'ambito del Festival di Salute. Lo si potrà seguire sui siti dei giornali del Gruppo GEDI gratuitamente, iscrivendosi e seguendo le istruzioni disponibili sulla piattaforma eventi-live.gedigital.it, fino ad esaurimento dei 500 posti virtuali disponibili.

Come si svolge il laboratorio

Attraverso quiz e giochi, Riccardo di Deo, coordinatore dei laboratori didattici della Fondazione Airc, coinvolgerà i partecipanti in un percorso ad ostacoli della durata di un'ora, che porterà a conoscere tutte le caratteristiche dei nutrienti che compongono gli alimenti, e il ruolo che svolgono per la nostra salute.

Si parte dal tema in generale, imparando in che modo l'alimentazione contribuisce a prevenire numerose patologie cronico-degenerative, e in che modo la scienza sta indagando questa relazione. Segue la presentazione dei nutrienti (carboidrati, proteine, grassi, vitamine e minerali), ciascuno preceduto da attività che mettono in relazione il nutriente agli alimenti che ne sono la fonte principale.

Si discuteranno quindi anche altre sostanze, come fibre alimentari e fitocomposti, e il loro impatto sulla salute. Per finire con l'ultima sfida: grazie alle conoscenze acquisite, il pubblico sarà guidato nella composizione del "piatto del mangiar sano" creato dall'Harvard T.H. Chan School of Public Health, per imparare a contribuire concretamente, pasto dopo pasto, alla propria salute.

Per chi si trovasse a Genova, il pomeriggio, alle 17,30, si svolgerà anche un laboratorio in presenza, presso l'Istituto Italiano di Tecnologia (Genova Bolzaneto, in via Morego 30). Anche in questo caso, per partecipare è necessario prenotarsi sulla piattaforma eventi-live.gedigital.it (l'accesso è consentito solo con green pass e mascherina).