Draghi a studente: “Il reddito di cittadinanza è una misura giusta ma ha dei limiti”

Il premier risponde al giovane Marco Liati che gli aveva inviato la sua tesi di laurea triennale

«Come lei evidenzia nella tesi il Reddito di cittadinanza è il più recente in una lunga serie di interventi volti a sostenere le fasce più vulnerabili della popolazione in Italia. E' ispirato a valori costituzionali, come l'eguaglianza e la solidarietà politica, economica e sociale. Tuttavia si tratta di uno strumento che, come lei sottolinea, ha alcuni limiti, soprattutto per quanto riguarda le politiche attive del lavoro». Lo scrive il premier Mario Draghi nella risposta a uno studente universitario laureato che gli ha inviato la sua tesi sul Reddito. Il premier ringrazia il giovane per "aver condiviso le sue osservazioni».

A rendere pubblica la lettera è stato il giovane Marco Liati, che frequenta l'Università degli studi dell'Insubria. In calce al documento, protocollato dalla presidenza del Consiglio, compare la firma di Draghi, che ha risposto all'iniziativa del giovane, che ha condiviso con il presidente del Consiglio la sua tesi di laurea sul Reddito di cittadinanza, tema sul quale il governo dovrebbe intervenire. «Con i migliori auguri per i Suoi studi, Mario Draghi», si conclude la lettera del premier all'universitario. E il giovane la rilancia su Twitter commentando: "Son soddisfazioni".

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi