In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Marino a Floro Flores:«Adesso tocca a te»

2 minuti di lettura
di Massimo Meroi

UDINE.
Le fortune di una squadra passano sempre e comunque attraverso le prodezze dei loro attaccanti e il cammino dell’Udinese ne è una fedele testimonianza. A inizio stagione le cinque punte a disposizione di Marino volavano e segnavano. Il tecnico siciliano li alternava ma il prodotto non cambiava: segnavano e l’Udinese vinceva. Poi il black-out totale, con un’unica “impennata” quella nella gara con la Lazio in cui non bastarono tre gol (doppietta di Di Natale e gol di Quagliarella) per tornare alla vittoria. Proprio i due nazionali sono stati gli uomini simbolo della resurrezione bianconera con i gol firmati contro Juve e Napoli che hanno dato un po’ di ossigeno alla classifica bianconera. Domenica prossima, però, contro il Bologna, Quagliarella non ci sarà perchè squalificato e il suo posto sarà preso da Floro Flores.

Occasione.
Per il numero 83 di Marino è una di quelle opportunità da cogliere al volo. Il 2009 di Antonio non è cominciato nel migliore dei modi anche a causa di quel problema al nervo sciatico che si è procurato nell’ultima gara del 2008 a San Siro con il Milan. Il malanno si è riacutizzato nella gara di Cagliari e infatti Floro Flores ha saltato sia la gara di coppa Italia con la Samp che la trasferta di Palermo.

Atteggiamento.
In campo per pochi spiccioli con Juve e Napoli ha lasciato perplessi il suo approccio un po’ molle a sfide così importanti, come confermano quel tiro da 40 metri verso Buffon quando era meglio rallentare il gioco e soprattutto quel pallone perso a centrocampo e dal quale è nata a un minuto dal 90°la mega occasione poi sprecata da Lavezzi. È vero che quando non si sta bene tutto è difficile, ma Antonio deve capire che si può essere decisivi per la propria squadra anche giocando sette minuti.

Dualismo.
Alla lunga forse ha pagato il dualismo con Quagliarella, eppure a inizio stagione non era così. Decisivo nella gara di coppa Uefa giocata in Germania contro il Borussia Dortmund, Floro ha sfoderato una delle sue migliori prestazioni proprio contro il Bologna al Dall’Ara: rigore procurato con conseguente espulsione del marcatore diretto, gol del 2-0 e assist per il 3-0 di Pepe. Impossibile chiedergli di più.

Capolinea.
Classico giocatore genio e sregolatezza, il napoletano deve trovare più continuità di rendimento se vuole conquistarsi un posto da titolare. L’ultima sua partita sopra la sufficienza l’ha disputata a Firenze. A essere sinceri per un’ora disputò una prova stellare: un gol da fuoriclasse, altre due reti negategli da Frey versione uomo-ragno. Era il 22 novembre. Adesso all’Udinese tutti si aspettano di rivederlo nella sua versione più luccicante. I medici stanno lavorando per consentirgli di arrivare domenica in buone condizioni, il dg Leonardi lo incoraggia: «Antonio ha tutta la nostra fiducia, deve solo giocare come sa».
I commenti dei lettori