In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Sanchez: voglio portarelo scudetto in Friuli

1 minuto di lettura
di Massimo Meroi

UDINE. Alexis Sanchez è il Niño Maravilla, il “bambino meraviglioso”, per le magie che è capace di inventare su un campo di calcio. Da buon “bambino” il cileno è ancora uno che sogna a occhi aperti. «Io vado in campo per divertirmi – si è confessato ieri il numero 11 bianconero –, poi è chiaro che il coronamento dell’esperienza professionale è la vittoria. Ecco, io vorrei regalare ai tifosi dell’Udinese qualcosa di importante, un titolo, magari lo scudetto. Quando racconto questo desiderio tutti si mettono a ridere e allora mi chiedo: perchè l’Udinese non può farcela?».

Beata innocenza, verrebbe da dire. Eppure Sanchez insiste: «Ma avete visto le partite di questo campionato e anche di quello precedente? L’Udinese se la gioca alla pari con tutti, la cosa fondamentale è restare uniti e avere una mentalità vincente».

Dovrà essere così anche domani sera contro la seconda della classe, il Milan. Sanchez, dopo la prova non esaltante di sabato scorso con la Lazio, è chiamato a un riscatto immediato. I tifosi bianconeri sono ansiosi di vederlo protagonista contro una big del nostro calcio. «Mi fa piacere sapere che la nostra gente ha tanta fiducia in me. Finora l’Udinese è stata protagonista di una buona stagione, siamo arrivati ai quarti di finale della coppa Uefa e a tre giornate dalla fine siamo ancora in corsa per un posto in Europa. Da qui alla fine dobbiamo vincerle tutte, a cominciare da quella di domani sera con il Milan».

Non si sa se giocherà dall’inizio, Floro Flores ha dimostrato di stare bene ed è un concorrente temibile. Alexis, però, ostenta la tranquillità dei forti, quella che lo ha portato a diventare un calciatore professionista in Italia. Da bambino per portare a casa qualche soldo, lavava le automobili e faceva il custode del parcheggio del cimitero di Toccapilla, il suo paese d’origine, 960 miglia a nord di Santiago.

Non è stata un’infanzia di tappeti rossi la sua, ma proprio perchè si ricorda da dove è partito niente gli fa paura. Vivere lontano da casa non è stato facile, ma i primi guadagni messi assieme prima con il Colo Colo e poi con il River Plate gli hanno permesso di regalare una casa alla mamma. Chi ha realizzato un sogno così importante può concedersi il lusso di sognare anche uno scudetto a Udine.
I commenti dei lettori