In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Crostis, decideranno i corridori

Ma arriva già la promozione del direttore del Giro: incredibile il lavoro per la sicurezza

1 minuto di lettura

RAVASCLETTO. Ora toccherà decidere ai corridori se il Giro d’Italia scalerà il Monte Crostis sabato prossimo prima dello Zoncolan. Dopo la tragica caduta di Weylandt in fondo è giusto che siano loro a decidere se affrontare la discesa del Crostis definita pericolosa da alcuni atleti, Contador in testa. Lo spagnolo, altri atleti e la commissione tecnica arrivata lassù prima del Giro per verificare la pericolosità del tracciato però non hanno mai visto l’imponente lavoro di messa in sicurezza di Panoramica delle Vette e discesa verso Ravascletto che ieri mattina ha letteralmente impressionato il direttore del Giro d’Italia Mauro Vegni.

Si era precipitato in Friuli per vederla per la prima volta quella montagna, finora si era fidato delle scelte di Enzo Cainero. Ma ora doveva capire, magari cercare un percorso alternativo. Perchè no, dopo la tragica caduta del belga, di rischi non se ne possono correre. Per questo ieri mattina Vegni si è fatto accompagnare da Cainero sul Passo Pura, a Casera Razzo, insomma ha visionato il tracciato alternativo.

Poi è salito a Tualis e, prima di affrontare il Crostis, ha persino detto a Cainero: «Enzo, la tappa del Pura è bellissima, lasciamo perdere il Crostis». Poi l’organizzatore è salito. Ha visto la salita spettacolare, decine di volontari al lavoro, tratti di strada perfettamente asfaltati, centinaia di metri di reti piazzati sulla Panoramica delle vette. Ha visto la discesa con i punti più pericolosi protetti da reti e materassi. E a metà discesa ha stretto la mano a Cainero. «Più di così non potevate fare, è un lavoro straordinario per garantire la sicurezza della montagna e accogliere il Giro d’Italia. Comunque vada il ciclismo ha conquistato un’altra montagna da sogno».

Vegni poi si è fatto preparare un dossier con foto. Ha chiesto un video dei lavori. Fosse per lui la tappa avrebbe solo l’incognita del maltempo. «Ma io - ha detto - oltre a salvaguardare la straordinaria passione di chi ospita il Giro e il lavoro fatto da questa gente devo anche salvaguardare l’incolumità dei corridori». Che dovranno decidere entro lunedì. Vegni parlerà con i campioni, con i ds.

Parlerà con Contador, che aveva lanciato l’allarme sicurezza. Allo spagnolo mostrerà le foto con reti, materassi, asfalto nuovo. Intanto ieri in tv dopo la tappa Contador ha garantito che attaccherà sullo Zoncolan. Non ha parlato di pericoli o altro.

Buon segno per il Crostis che, comunque vada, è già diventato in gruppo (e non solo) più famoso dello Zoncolan. Altro miracolo del Friuli e di chi crede nel grande ciclismo da queste parti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori