In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Giro, battaglia sulle Dolomiti

Rodriguez in rosa vince a Cortina, salta Kreuziger, Scarponi trema, Basso vola

2 minuti di lettura
(ansa)

CORTINA. Signore e signori, sulle Dolomiti è cominciato il Giro. Tardino? Meglio che mai. Volata di capitani, a Cortina. E lo spagnolo in maglia rosa batte tutti. Secondo è Basso, che a questo punto sembra aver rinviato allo Stelvio (a lui più congeniale dell’Alpe di Pampeago) quella giornata di grazia che va minacciando dalla Danimarca Il Giro si è perso per strada un po’ di comprimari e, soprattutto, il solito promesso sposo (in mutande) Kreuziger, crollato alla penultima salita di giornata. Ha rischiato di perdersi anche Scarponi, che a 450 metri dalla vetta del Giau, ultima fatica di giornata, ha patito i crampi e s’è mollato.

Senza perdere la calma, ha recuperato in discesa e, a dimostrazione di una ritrovata buona lena, ha pure lanciato la volata finale. Ultima e non marginale: l’unico vero attaccante, prima in salita, poi, più convinto, nella discesa dal Giau, è stato il canadese Rayder Hesjedal. A rincorrerlo è stato Purito Rodriguez, a dimostrazione del fatto che quella maglia rosa non ce l’ha addosso per caso. E la sua famosa giornata di crisi? Cronaca. Le prime due salite, Valparola e Duran, sortiscono l’effetto di lanciare e accompagnare una fuga che – ormai lo avete imparato – ha come compito principale quello di rinviare al più tardi possibile la scazzottatura di classifica. Vanno via il solito Rabottini (a caccia di punti per la maglia “verde” gpm) Serpa, Samoilau, Montaguti e Seelsdraeyers.

Montaguti si ferma, gli altri si fanno prendere da Nieve, dopo che la Euskaltel ha tirato per ridurre il distacco dai primi. Anche la Liquigas lavora per alzare la velocità e stangare le gambe degli scattisti pronti per il Giau. Il primo a cadere è il ceco Kreuziger, che si stacca. Resterà impiccato al Giau. E davanti resteranno i capitani Basso, Scarponi, Rodriguez, con Pozzovivo e Hesjedal, che tenta pure una sortita. Le cime innevate sono finalmente testimoni di una guerra tra i titani della corsa rosa. All’abbaiata di Hesjedal il ritmo si placa, Basso lo rilancia. Alle spalle dei 6 (5 più Scarponi, staccato di 15” da una strappata di Pozzovivo), in vetta, transitano Gadret e Nieve. La discesa temuta è lì. Hesjedal molla tutti, Rodriguez lo insegue, Basso si difende, mentre si consuma il dramma di Scarponi, che paga crampi e, dopo aver raggiunto Uran, si perde. Meno 2 (dopo Kreuziger)? No, i crampi passano e in discesa va su Basso & Co. E’ un segnale? Lo sapremo a Pampeago. Oggi si tira a campà. Scenari futuri. A questo punto Basso resta il grande favorito e ha tenuto un paio di cartucce in tasca. Dove le sparerà? Invece il canadese, che va più forte di tutti a cronometro, forse patirà le prossime salite,Più l’Alpe di Pampeago che altro. «Ho tenuto un po’ di energie», dice Basso. «Malanni passeggeri», dice Scarponi. Pozzovivo ringrazia Uran (che ora è in maglia bianca) per avergli passato una borraccia. Libro Cuore. No, da ieri tutti cattivi. Ma gentili.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori