Udinese Academy, nasce il settore giovanile aggiunto

Il club bianconero ha deciso di allestire per la stagione sportiva 2013-2014 una struttura parallela, frutto di un accordo con una novantina di società in tutta Italia.

UDINE. Una novantina di società affiliate in tutta Italia. Eccolo qui il primo dato importante di Udinese Academy, una sorta di settore giovanile aggiunto che il club bianconero ha deciso di allestire per la stagione sportiva 2013-2014.

La sede sarà quella di Pasian di Prato, dove lo scorso anno ha giocato la Primavera e dove si alleneranno le squadre di primi calci, pulcini, esordienti e giovanissimi. «Potremmo allestire anche una squadra allievi, ma dobbiamo ancora decidere», ha spiegato Massimiliano Ferrigno, l’uomo che ha dato il là a questa iniziativa.

«Sarà una sorta di figlia del nostro vivaio che continuerà ad avere le sue squadre, dai Giovanissimi alla Primavera passando per gli Allievi». Il contratto di collaborazione è di un solo anno.

«Vogliamo conoscerci, vogliamo un rapporto di approfondimento e di confronto, questa non è un’operazione economica», ha sottolineato Ferrigno. Udinese Academy nasce con alcuni obiettivi ben precisi. Il primo: dare una scuola di preparazione ai tecnici laureati Isef o con licenza Uefa B. Il secondo: il progetto di affiliazione di società dilettantistiche sparse in cinque microaree: Friuli Venezia Giulia e Veneto, Emilia Romagna, Puglia, Campania e Calabria.

Insomma, si tiene d’occhio il territorio locale, ma si punterà soprattutto al sud dove c’è grande fame di calcio. Il terzo: l’organizzazione di una scuola calcio e la creazione di un torneo da giocarsi a giugno la prossima estate e al quale parteciperanno tutte le squadre affiliate.

I responsabili dell’area tecnica saranno: Paolo Poggi, un nome una garanzia, che negli ultimi anni ha lavorato nella sua Venezia fondando proprio una scuola calcio, Mattia Collauto e Davide Draseck.

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi