L’entusiasmo non basta all’Itas A Modena è subito ko

B1 femminile, ha prevalso l’esperienza delle padrone di casa La squadra di Martignacco ha comunque giocato con grinta

MONTALE RANGONE. Amaro, ma pieno di speranze, l’esordio dell’Itas Città Fiera nel campionato di B1 femminile. Le friulane sono state sconfitte nettamente in provincia di Modena, ma nel complesso hanno tenuto bene il campo. Caravello e compagne sono rimaste a mani vuote, ma hanno giocato con il solito entusiasmo. Entusiasmo che purtroppo non è bastato loro per riuscire a vincere, ma che rappresenta, anche in questa stagione, un buon punto da cui partire.

Le avversarie, nello scontro di sabato, hanno fatto valere la maggior esperienza, anche se la vittoria della squadra modenese è stata il frutto di una prova corale, con i nuovi innesti in buona evidenza. La Città Fiera non ha per nulla sfigurato. Il match è stato molto tirato, specie nella prima e nella terza frazione di gioco. Nel set centrale, l’Itas Città Fiera ha invece accusato il contraccolpo e non ha giocato come avrebbe potuto. Successo autoritario dunque delle modenesi, con Scalabrini in grande evidenza (13 punti). Convincenti anche l’opposta Mascherini (l’anno scorso a Udine) e la centrale Belfiore.

Nelle fila friulane, la migliore realizzatrice della serata è stata Figini, con 11 punti, seguita da Giommarini con 10, De Stefano e Bianchin 7, Caravello 6, Giora 3 e da Romano con 2 punti.

Positivo il rientro di capitan Caravello, dopo lo stop in Coppa Italia per problemi fisici. Coach Cuttini ha schierato Giora in cabina di regia, capitan Caravello e Giomarini all’ala, De Stefano e Figini al centro, Bianchin opposto e Dian libero. Sono state poi impiegate anche le altre atlete a disposizione (Romano, Rucli, Colonnello e Manig), che hanno dato un valido apporto.

«Secondo set a parte - ha commentato la società friulana -, la squadra si è mostrata decisamente all’altezza della situazione. La nostra formazione è giovane e deve ancora trovare delle sicurezze, specie all’inizio del match. Ci auguriamo che le prime risposte positive possano arrivare già nel prossimo turno contro la Service Med San Donà di Piave».

Domenica, alle 17 (è questo il nuovo orario delle gare casalinghe) l’Itas Città Fiera esordirà davanti al proprio pubblico, da cui ci si aspetta una risposta massiccia. Al palazzetto di Martignacco è atteso infatti il pienone.

Monica Tortul

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi