Itas, serve un’impresa domenica in casa contro San Lazzaro

MARTIGNACCO. Domenica a Martignacco, alle 17, arriva una delle formazioni più accreditate del girone B. Nella terza giornata di B1 femminile l’Itas Città Fiera ospiterà la quotata Coveme San Lazzaro,...

MARTIGNACCO. Domenica a Martignacco, alle 17, arriva una delle formazioni più accreditate del girone B. Nella terza giornata di B1 femminile l’Itas Città Fiera ospiterà la quotata Coveme San Lazzaro, quarta nello scorso campionato e ancor più ambiziosa in questa stagione. La formazione della provincia di Bologna ha conquistato cinque punti nelle prime due giornate, grazie ai successi su San Donà e su Cerea. Pur essendo potenzialmente molto forte la squadra guidata da coach Casadio non è ancora al meglio della condizione e deve crescere moltissimo sul piano del gioco. Contro San Donà la squadra di San Lazzaro aveva vinto al tie break, facendo tanta fatica. Nello scorso turno, contro Cerea, ha avuto meno cali di rendimento ed ha vinto senza problemi contro la squadra della provincia di Verona (in cui milita ancora l’espertissima Zampieri).

San Lazzaro non ha insomma ancora ingranato la marcia giusta, ma ha in rosa delle giocatrici di assoluto livello. Tra esse da segnalare Vece, Povolo e Antonucci. Quest’ultima è stata una delle pedine più importanti dell’Atomat nella stagione 2012/13. Grande carattere, tanti centimetri e un braccio veramente potente sono le sue armi vincenti. È una delle giocatrici a cui Martignacco dovrà fare attenzione, visto che è una delle giocatrici più servite. Nella scorsa stagione, a Martignacco, la Coveme rimediò una sconfitta inaspettata. Stavolta le bolognesi arriveranno in Friuli con l’attenzione altissima. E in effetti, pur essendo molto rinnovata, l’Itas Città Fiera è una squadra da affrontare con la massima concentrazione.

Il successo dello scorso turno su San Donà ha indicato che la squadra è a un buon punto del suo percorso di crescita. Domenica non sono mancati gli errori, ma nel complesso la squadra di Cuttini ha disputato una buona gara. Ora bisognerà però capire se la squadra sarà in grado di mantenere lo stesso livello anche contro un avversario più forte. La speranza dell’Itas Città Fiera è di riuscire a conquistare almeno un punto. Quella della società è che, nonostante il fine settimana festivo, il pubblico risponda numeroso. «Ci auguriamo - fa sapere la società - che i nostri sostenitori ci diano il proprio apporto anche in questa circostanza. Ne abbiamo bisogno». (m.t.)

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi