In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Martignacco a Trento: l’arma in più si chiama entusiasmo

MARTIGNACCO. Sulle ali dell’entusiasmo per sfatare il tabù Ata. Nella quarta giornata di campionato l’Itas Città Fiera sarà in campo a Trento contro la formazione guidata da Marco Mongera. Un campo...

1 minuto di lettura

MARTIGNACCO. Sulle ali dell’entusiasmo per sfatare il tabù Ata. Nella quarta giornata di campionato l’Itas Città Fiera sarà in campo a Trento contro la formazione guidata da Marco Mongera. Un campo difficilissimo, che nella scorsa stagione la squadra di Martignacco non riuscì a violare. Caravello e compagne ci proveranno domani alle 18, spinte dal grandissimo entusiasmo per il successo dello scorso turno contro San Lazzaro.

Lo Studio 55 Ata è reduce dalla vittoria per 3-0 su San Donà. Uno dei punti di forza della squadra trentina è rappresentato dal gioco al centro con Bogatec e Zeni, grandi protagoniste dell’ultimo match. Bogatec, centrale di 186 cm, protagonista, qualche stagione fa, della promozione del Trentino Volley in A2, nello scorso turno ha ottenuto il 90 per cento di positività in attacco; Zeni è stata invece molto efficace a muro. Dopo tre giornate l’Ata ha 4 punti; l’Itas Città Fiera ne ha sei. Si tratta di uno scontro diretto, in cui però la formazione trentina parte avvantaggiata per il fattore campo e per una complessiva maggior esperienza nella categoria. La società friulana ha chiesto alle ragazze di riscattare la sconfitta della passata stagione e ha chiesto, come al solito, il massimo impegno. Nell’incontro settimanale la dirigenza ha «lodato il lavoro svolto dagli allenatori e dalle atlete». Secondo la società la gara contro San Lazzaro è stata memorabile. «Si è visto un gruppo unito e compatto che lotta senza paura - ha fatto sapere la dirigenza -. Il gruppo è giovane, ma molto motivato; diverse giocatrici hanno ampi margini di miglioramento, anche se, secondo noi, vanno ancora limitati gli errori al servizio».

La squadra si è allenata al gran completo, senza particolari intoppi, gettando le basi per un risultato positivo. Al termine della partita la squadra di Martignacco rientrerà in Friuli, dove alle 20.30 l’Atomat affronterà Bassano. Una sfida chiave in ottica salvezza. L’Itas Città Fiera deve pensare solo a se stessa, ma il risultato del match al Benedetti non la lascerà indifferente, visto che sia Udine che Bassano hanno gli stessi suoi punti. Intanto nei giorni scorsi la società ha presentato ufficialmente il progetto “Libertas Cresce”, che mira alla qualificazione e alla crescita tecnica del settore giovanile e che vedrà salire in cattedra Luca Pieragnoli. (m.t.)

I commenti dei lettori