Modesti sfodera la miglior prestazione nazionale

La goriziana vola nei 60 piani. La triestina Mosetti eguaglia il primato allieve dei 60 ostacoli

UDINE. Una serie di brillanti risultati hanno illuminato il 1° meeting indoor di Natale che al palazzetto Ovidio Bernes di Paderno ha aperto la nuova stagione dell’atletica regionale al coperto. Li hanno sfoderati la cadetta Anna Lisa Modesti (Atletica Gorizia-Ca.Ri) e l’allieva Nicla Mosetti (Cus Trieste). Sul rettilineo dei 60 piani la goriziana, campionessa tricolore in carica nella staffetta 4x100 a Borgo Valsugana, ha bruciato la distanza in 7’’73 stabilendo la migliore prestazione nazionale anche se una ragazza della Costa d’Avorio che gareggia per la Corradini Sassuolo, non ancora naturalizzata, Zaynab Dosso, ha corso due volte i 60 piani sotto il tempo di 7’’73. Nelle batterie di qualificazione la Modesti, che è allenata da Alessandro Brondani, con 7’’79 aveva eguagliato il primato regionale di categoria di Sandra Cellamare (Brugnera). La triestina, che nel corso dell’anno sotto la guida di Elisa Andretti ha ottenuto notevoli progressi tecnici, ha valicato le barriere dei 60 metri in 8’’52 (8’’53 in batteria). Il crono che ha lasciato indietro la brugnerese Alessia Arcicasa e la casarsese Ilaria Moretti ha eguagliato il record italiano di Silvia Zuin, e, di conseguenza, rappresenta anche il nuovo primato regionale della categoria allieve.

Netto dominio nello sprint assoluto del carabiniere Camillo Kaborè, originario di Burkina Faso. Tutto di un fiato ha divorato i 60 metri in 7’’05 (7’’20 in batteria) davanti allo sloveno Ales Peloz (7’’07) e al sanvitese Andrea Variola (7’’15), rivelatosi uno dei migliori allievi del meeting. Promettente 7’’38 dell’allievo Ovidiu Blaj (Malignani-Libertas Udine), tempo con il quale per un un centesimo non si è aggiudicato la finale 2. Scontatissimo anche il successo dell’azzurra Laura Strati (Atletica Vicentina) sui 60 piani in 7’’69 (7’’73), prova in cui ha regolato tranquillamente la pordenonese Francesca Paiero (7’’84) e la slovena Aneja Kodric (7’’98). Vittoria goriziana nei 60 ostacoli assoluti con Niky Bruchon (8’’95) sul compagno di club Giorgio Badin (8’’97).

Per i colori del Malignani-Libertas Udine hanno vinto l’allievo Cristiano Giovanatto nel salto in lungo con 6,17 e il pari categoria Gabriele Crnigoj sugli ostacoli con il personale di 8’’24. Importanti successi per il triestino Diego Lassini sui 60 ostacoli juniores (8’’82), per l’allieva sanvitese Chiara Covassin nella finale 2 dei 60 piani assoluti (8’’25) e per il codroipese Alberto De Marco sui 60 piani cadetti (7’’82).

Vincenzo Mazzei

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi